Calciomercato Inter, Romulo: “Conte mi voleva. Pirlo diventerà uno dei più grandi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:28
Romulo
Romulo (Getty Images)

Romulo attualmente è svincolato, ma aspetta ancora una chiamata: un viaggio attraverso il suo passato, tra ex compagni di squadra e maglie importanti

Una vita in Italia, tanto da esser stato anche naturalizzato azzurro: in carriera ha vestito le maglie di Fiorentina, Verona, Juventus, Genoa, Lazio e Brescia, la sua ultima squadra, con la quale ha terminato, attualmente, la propria carriera calcistica. Romulo oggi ha 33 anni, è fermo dalla fine della stagione scorsa, ma continua a lavorare in attesa di una nuova chiamata. Ai microfoni de ‘Il Posticipo’ ha parlato della sua lunga carriera, partendo inevitabilmente dalla parentesi con la Vecchia Signora.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, Marotta bloccato dal doppio rifiuto | Salta lo scambio ‘riparatore’

“Desideravo fin da bambino di andare alla Juventus e di indossare la maglia di una delle squadre più forti al mondo: ho realizzato un sogno. Ho giocato poco a causa della pubalgia: mi sono dovuto operare e ho perso la stagione. Mi dispiace tantissimo. Se fossi stato bene avrei giocato quasi tutte le partite”. Di quel periodo in bianconero, però, Romulo ricorda bene anche la finale di Champions League persa contro il Barcellona nel 2015: “Ricordo il pareggio di Morata, quando stavamo perdendo 1-0. Poi c’è stato lo scontro Pogba-Dani Alves in area: c’era un mezzo rigore a nostro favore, ma l’arbitro non ha fischiato. Sulla ripartenza il Barcellona ha segnato il secondo gol e abbiamo perso le speranze”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, affare caldo | L’Arsenal pesca in casa Inter

Calciomercato Inter, Romulo: “Conte mi voleva”

Romulo
Romulo (Getty Images)

Dopo aver vestito la maglia della Juventus, Romulo sarebbe potuto passare dagli storici rivali, in un passato molto più recente: “L’Inter mi voleva, ma non potevo trasferirmi perché avevo già giocato col Genoa e col Brescia. Mi ha fatto piacere sentire quelle voci perché l’Inter è una grande squadra e perché penso che mi volesse Conte, uno degli allenatori più forti al mondo”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, addio Eriksen | Scambio ‘due per uno’

E a proposito di allenatori, un pensiero anche per Andrea Pirlo: “Parlava in campo con i suoi gesti e i suoi passaggi. È presto per dire se mi piace come allenatore, perché sta vivendo i suoi primi mesi in panchina, bisogna aspettare la fine della stagione per fare un primo bilancio, ma penso diventerà uno degli allenatori più forti di sempre”.