Roma-Cagliari, Fonseca: “C’è chi vuole il nostro male. Aspettano che perdiamo’”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:43
Roma-Cagliari Fonseca
Paulo Fonseca (Getty Images)

Paulo Fonseca scatenato in conferenza stampa dopo Roma-Cagliari: in particolare il tecnico portoghese se la prende con le critiche a suo parere eccessive dopo le sconfitte

Paulo Fonseca è soddisfatto della vittoria contro il Cagliari con cui ha chiuso il 2020, ma al tempo stesso – in conferenza stampa – si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “C’è sempre la tendenza a dimenticare quello che facciamo bene. Abbiamo vinto, anche se questo risultato poteva essere più largo. Se avessimo avuto 3-4 punti in più in classifica sarebbe stato più giusto. Abbiamo avuto momenti negativi come con Napoli e Atalanta, ma oggi abbiamo dimostrato di essere equilibrati reagendo bene a una sconfitta difficile. Per me l’importante è che la squadra, quando non vince, reagisca. E’ importante sentire che la squadra ha giocato con fiducia, voglia di giocare la palla, senza paura”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

Roma-Cagliari 3-2, Fonseca: “Si aspetta un momento negativo per fare male alla squadra”

Fonseca (getty images)
Fonseca (getty images)

Poi Fonseca commenta così le critiche: “Non le ascolto per mantenere l’equilibrio. A volte ho una squadra di comunicazione che lavora con me, mi fanno arrivare le notizie, ma non sono uno che dà importanza a quello che si scrive. Conta mantenere l’equilibrio, se sentiamo sempre quello che gli altri dicono della squadra è difficile mantenerlo. Sono qui da un anno e mezzo, conosco quelli che vogliono il male della Roma, o chi aspetta un momento negativo della Roma per fare male alla squadra. Se sono critiche giuste rispetto il lavoro, ma qui c’è qualcuno che non è giusto. Si aspetta sempre che la Roma perda per ‘ammazzarla’ e non è giusto”.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

Poi il tecnico giallorosso commenta così l’ennesimo blackout: “E’ una questione mentale, volevamo vincere tanto questa partita. Abbiamo magari pensato che potevamo vincere giocando più indietro, ma merito anche al Cagliari. Rinforzi sul mercato in attacco? Vediamo, pensiamo a quello che possiamo migliorare nella squadra. Mkhitaryan ha giocato tutte le partite, è normale che sia stanco”.