Milan-Lazio, Pioli in estasi: “Abbiamo il fuoco dentro” | Svolta Calhanoglu

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:31
Milan-Lazio Pioli
Stefano Pioli (Screen TV)

Al termine della vittoria allo scadere del Milan contro la Lazio, Stefano Pioli ha dichiarato: “È la passione che sta facendo la differenza”

La sfida fra Milan Lazio era la più attesa della 14a giornata di Serie A e non ha deluso le attese: i rossoneri hanno vinto allo scadere con il gol di Theo Hernandez, mantenendo così la vetta della classifica. Al termine del match, Stefano Pioli si è presentato davanti ai microfoni di ‘Dazn’ e ha espresso tutta la propria gioia per i risultati ottenuti in questo 2020. I rossoneri sono primi in classifica e non hanno mai perso nemmeno una partita in campionato, nessuno in Europa come loro.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

ABBRACCIO – “L’abbraccio finale era per augurare buon Natale a tutti, perché so che poi negli spogliatoi scappano via tutti per andare dalle famiglie. Cerchiamo sempre l’occasione per vincere le partite e anche oggi lo abbiamo dimostrato. Stiamo facendo qualcosa di importante”

IBRAHIMOVIC – “Che Ibrahimovic sia un grande campione e che siamo più forti con lui in campo è una certezza. Però stiamo riuscendo a valorizzare le caratteristiche di tutti e ci esprimiamo al meglio.

LAZIO – “Il gol di Immobile è colpa mia, perché ho detto a Saelemaekers di abbassarsi troppo, mentre dovevamo essere più aggressivi. Nonostante le difficoltà abbiamo avuto tante occasioni per chiuderla, poi questa voglia di non mollare mai sta dando i suoi frutti”

MERITI- “Il merito dei nostri risultati è del club, che ci mette nelle condizioni di lavorare nel miglior modo possibile, con tranquillità. E l’area tecnica mi ha messo a disposizione un gruppo giovane, ma molto forte. È vero che abbiamo fatto tanto, ma non siamo ancora perfetti e possiamo migliorare ancora molto. Mi auguro di avere presto a disposizione tutta la rosa, però i ragazzi ci danno sempre tutto”

FUOCO – “Quello che sta facendo la differenza è la passione con cui facciamo le cose, condividiamo tutto e diamo tutto. Questa era l’ultima partita dell’anno, non abbiamo ancora vinto niente, ma abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati fino ad ora. Abbiamo un fuoco dentro e dobbiamo tenerlo acceso”

KRUNIC- “Ha fatto una buonissima partita, doveva gestire un giocatore come Milinkovic ed è stato bravissimo. Lui e Tonali hanno fatto una partita di pressione e intensità, proprio come ci serviva”

CALHANOGLU – “Io credo che stiamo vincendo tante partite perché abbiamo giocatori molto forti. In tante posizioni io non cambierei i miei giocatori con nessuno e Calha è uno di questi. Per me è un top e lo voglio a questo livello. Sta dimostrando di essere uno da questi livelli, per intensità, qualità e tutto. Ha intelligenza, sa muoversi bene, sa attaccare, sa raccordare il gioco e si sacrifica. Rinnovo? Credo che si trovi benissimo e sono sicuro che la sua volontà sia quella di rimanere. Vogliamo tutti la stessa cosa, poi c’è una trattativa in corso”

THEO HERNANDEZ – “Cosa mangia? Non so cosa mangi, ma non sono nemmeno sicuro che mangi bene come vorremmo (risata ndr)

MERCATO – “L’area tecnica è molto competente e se ci saranno occasioni migliorerà l’organico”