Calciomercato, ‘traditore’ al Real Madrid | Juventus e Milan alla finestra

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:41
Isco Real Madrid (Getty Images)

In casa Real Madrid va monitorato con attenzione il caso legato al futuro di Isco. Il centrocampista spagnolo è da tempo in uscita e piace in Serie A 

Uno sguardo al presente e l’altro al futuro per il Real Madrid con la dirigenza del club spagnolo che pensa già a quelle che saranno le prossime sessioni di calciomercato. Tra rinnovi e nuovi acquisti i ‘blancos’ pensano al grande colpo da regalare a Zidane che intanto deve fare i conti con gli scontenti presenti in rosa. Su tutti c’è da valutare il caso legato ad Isco, sempre più fuori dal progetto e pronto a lasciare la capitale spagnola come anticipato da Calciomercato.it nelle scorse settimane. L’idea del malagueño è quella di andare a vivere una nuova esperienza per rilanciarsi, magari anche in Serie A dove è stato accostato a Milan e soprattutto Juventus.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

LEGGI ANCHE >>> Juventus e Milan, Isco pronto a trasferirsi subito | Le ultime di CM.IT

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Isco a gennaio | Valutazioni in corso: le ultime di CM.IT

Calciomercato Juventus e Milan, Isco ‘traditore’ del Real Madrid: la situazione

Isco e Zidane (@Getty Images) 

Il portale ‘Diargiogol.com’ ha fatto il punto della situazione proprio su quanto sta accadendo al Real Madrid evidenziando come Zidane ha già dato il via libera alla partenza di Isco la scorsa estate e non ha cambiato idea. È proprio il trequartista iberico classe 1992 colui che è stato definito da Juan Luis Galiacho come ‘traditore‘ all’interno dello spogliatoio del Real. La sua avventura nella capitale spagnola sembra dunque al capolinea non essendo più fondamentale nel progetti tecnico dello stesso Zidane. Tale situazione potrebbe rivelarsi un ‘assist’ per le italiane che nelle scorse settimane sono state accostate allo stesso Isco che in vista anche degli Europei della prossima estate potrebbe davvero cambiare aria già a gennaio.