Benevento-Lazio, F. Inzaghi: “Alla pari con Juve e Lazio, orgoglioso dei ragazzi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:46
Filippo Inzaghi Benevento Lazio
Simone e Filippo Inzaghi (Getty Images)

Tutta la soddisfazione di Filippo Inzaghi per il pareggio ottenuto contro la Lazio del fratello Simone

Dopo la Juventus, il Benevento di Filippo Inzaghi ferma anche la Lazio del fratello Simone al ‘Vigorito’. L’allenatore del club giallorosso ha commentato così il pareggio ai microfoni di ‘DAZN’. Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di calciomercato ISCRIVITI al canale YOUTUBE!

LEGGI ANCHE >>> Inter, ESCLUSIVO Altobelli: “Conte separato in casa. Rosa più forte della Juventus”

ATTACCANTI – “Non posso dire niente a questi ragazzi. Sono fantastici e mi stanno regalando delle soddisfazioni incredibili. Abbiamo giocato alla pari con la Juve e con la Lazio. Stasera abbiamo avuto diverse palle gol e ribattuto colpo su colpo. Non potevo chiedere di più”.

SFIDA A SIMONE – “Non ho sentito ancora nessuno della famiglia. È stata una partita strana perché le emozioni erano tante. Sono abituato a tifare ed esultare per le vittorie di mio fratello. Il calcio ci ha regalato delle cose incredibili e siamo felici per tutta la nostra famiglia”.

MOMENTO – “I ragazzi stanno andando oltre, sapendo però che i piedi devono restare ben saldi a terra. Stiamo affrontando delle squadre fuori partita, ma riusciamo sempre a giocarcela. Per questo sono orgoglioso per i miei giocatori. Abbiamo creduto in loro insieme alla società e adesso ce la giochiamo alla pari con tutti”.

ANCORA SUL FRATELLO – “Ieri sera ci siamo sentiti a mezzanotte e affrontandoci non sapevamo cosa dirci. Di solito ci diciamo come prepariamo le partite. Io ho studiato ed imparato da lui, per quello che ha fatto e sta facendo con la Lazio c’è solo da imparare”.