Calciomercato Juventus, futuro Haaland | L’annuncio del Golden Boy

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:57
Calciomercato Juventus Haaland City
Erling Haaland ©️Getty Images

Ricevuto l’ambìto Golden Boy, Erling Haaland ha rilasciato alcune dichiarazioni tra presente e futuro; il talento piace anche al calciomercato Juventus

Seguito anche dalla Juventus e dalle migliori società europee, Erling Haaland ha vinto l’ambìto Golden Boy, premio internazionale per il miglior giovane calciatore dell’anno. L’attaccante classe 2000 ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Uno splendido effetto. Sono veramente contento, troppo contento di aver conquistato questo magnifico, prestigioso trofeo – spiega a ‘Tuttosport’, quotidiano organizzatore del riconoscimento – Ne sono onorato e ne vado fiero. Quello che mi ha sfottuto di più è stato Hummels… Nello spogliatoio mi ha detto che non era vero nulla, che era tutta una bugia, che il voto era stato invalidato…”.

Per seguire e interagire in DIRETTA sulle ultime di Calciomercato ISCRIVITI al canale YouTube

Calciomercato, Haaland dribbla il futuro

padre Haaland futuro
Erling Haaland (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, il papà di Haaland: “Futuro? Vedremo…”

L’attaccante del Borussia Dortmund ha parlato dei suoi obiettivi futuri: “Vincere la Champions ovviamente è un grande sogno. Naturalmente voglio vincere titoli con il Dortmund. In questo momento il Bayern è la migliore squadra del mondo e noi dobbiamo cercare di raggiungere un livello superiore e batterli”. Sulle voci di mercato, invece, ha preferito non sbilanciarsi: “Io penso solo a giocare con impegno, ad allenarmi e a migliorare ogni giorno di più”.

GLI IDOLI – “Ibra e CR7? Due campionissimi, due fenomeni. Ero stregato vedendoli in tv. Sono gli idoli di tanti calciatori tra cui ci sono anche io, sono esempi da imitare per la continuità che permette loro di rimanere ad altissimi livelli per così tanti anni”.

IL MIGLIORE – “Maradona? Uno dei migliori giocatori di tutti i tempi, probabilmente il più grande in assoluto. E’ stato triste sentire della sua morte, tutto il mondo del calcio lo piange”.