Torino-Udinese, Giampaolo ammette le colpe: “Non all’altezza”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:01
giampaolo torino udinese
Giampaolo (Getty Images)

Marco Giampaolo commenta il ko del Torino contro l’Udinese e le voci sul suo esonero, ammettendo le colpe

Marco Giampaolo ha commentato la gara Torino-Udinese ai microfoni di ‘Sky’ non nascondendo il proprio rammarico per la gara della squadra: “Finora avevamo offerto sempre buone prestazioni che ci avevano tenuto a galla, oggi dico una cosa diversa: non siamo stati all’altezza, abbiamo avuto poca personalità. Nel secondo tempo abbiamo avuto una reazione di pancia, istintiva, disordinata. La valutazione è negativa: alla squadra fino ad oggi avevo detto che avevamo fatto buone gare, avevamo perso per dettagli, oggi ci abbiamo messo del nostro”.

SALVEZZA – “La squadra ha valori superiori alla classifica che ha. E’ strutturata in maniera particolare, ma per caratteristiche individuali non deve stare là. Ci siamo per demerito nostro, è nostra responsabilità”.

LEGGI ANCHE >>> Torino, altro tonfo: Giampaolo a forte rischio esonero | Crisi nera

giampaolo torino udinese
Giampaolo (Getty Images)

Torino, Giampaolo: “Colpa nostra, la società è presente”

AVVISAGLIE – “Oggi la squadra non mi è piaciuta: senza personalità, senza coraggio. Sto lavorando per togliere di dosso alla squadra paure e insicurezze, farli giocare a calcio. Oggi sul piano mentale, del senso della responsabilità, non siamo stati all’altezza.

OPERATO – “Sono responsabile tecnico: se la squadra è lì ho le mie responsabilità. Il mio rapporto con la società è chiaro, continuo: io faccio il mio lavoro al massimo delle mie disponibilità. Avrò tempo? Ho un allenamento domani alle 9, il resto non mi interessa”.

SOCIETA’ – “Il presidente ieri è stato a cena con noi, ha fatto un discorso importante: la società è vicina, siamo noi dobbiamo assumerci le nostre responsabilità”.