Stadio Maradona, Quagliarella non sta nella pelle: “Sarà un privilegio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:07
Quagliarella (getty images)
Quagliarella (getty images)

Fabio Quagliarella ha parlato del nuovo Stadio Maradona e della scomparsa dell’indimenticabile numero 10. Ecco le sue dichiarazioni

A distanza di diversi giorni dalla sua scomparsa, Diego Armando Maradona continua a far parlare di sé in Italia e in tutto il mondo, ma soprattutto a Napoli, città in cui è diventato un vero e proprio eroe popolare. Fabio Quagliarella, napoletano doc, ha espresso il suo ricordo del fenomeno argentino ai microfoni della ‘Gazzetta dello Sport’. Ecco le sue dichiarazioni: “Per noi napoletani d’Italia e del mondo è tutto. Era un buono, che ti aiutava sempre in campo e fuori. Lascia un vuoto enorme non solo in chi amava il calcio. Di fronte a uno come lui io che gioco a calcio sono un dilettante”. 

LEGGI ANCHE >>> Juventus, incredibili dimissioni: “Non onorano Maradona”

Quagliarella da capitano nello Stadio Maradona: il suo pensiero

Quagliarella (getty images)
Quagliarella (getty images)

L’attaccante della Sampdoria si sofferma anche su cosa voglia dire per lui giocare nello stadio intitolato a Maradona dal Napoli: “Giocare nello Stadio Maradona con la fascia di capitano al braccio significa tantissimo. Sarà un privilegio e una grande fortuna, da napoletano, anche se le emozioni si vivranno tutte sul momento. La Samp, però, ha assolutamente bisogno di fare punti, ma non può essere una gara come le altre”.