Lazio-Zenit, Inzaghi: “Andati oltre ogni aspettativa, ma aspetto a festeggiare”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:32
DIRETTA Champions League, Lazio-Zenit | Cronaca LIVE, formazioni
Simone Inzaghi @ Getty Images

Inzaghi si avvicina alla qualificazione agli Ottavi di Champions League dopo la vittoria sullo Zenit

Simone Inzaghi può sorridere dopo la prestazione della sua Lazio contro lo Zenit: una vittoria che ipoteca il passaggio al turno successivo e consolida il secondo posto in classifica, alle spalle del Borussia Dortmund. Ai microfoni di ‘SkySport’ il tecnico biancoceleste ha commentato la prestazione dei suoi: “Abbiamo fatto un’ottima gara: non dimentichiamo che affrontavamo la testa di serie numero uno, una squadra che da tanti anni partecipa a questa competizione. L’abbiamo fatta sembrare semplice, ma non lo era”.

“Siamo andati al di là di ogni più rosea aspettativa facendo otto punti in quattro partite. Le due trasferte di Brugge e San Pietroburgo le avevamo affrontate con gli uomini contati ed eravamo riusciti a strappare due pareggi, stasera avevo chiesto di fare una partita molto importante. Stiamo recuperando i giocatori ed era importantissimo vincere contro lo Zenit”.

Inzaghi Lazio Zenit
Simone Inzaghi (Getty Images)

LEGGI ANCHE >>> Lazio-Zenit, Immobile: “Ibra e Ronaldo sono da esempio. Spero di continuare così”

Lazio-Zenit, Inzaghi: “Andati oltre ogni aspettativa”

Immancabile il paragone con l’Europa League dello scorso anno, giocata in maniera meno convincente rispetto alla Champions di quest’anno: “Sicuramente mi sento più sicuro di poter competere sia in Europa che in campionato, ma serve il rientro di tutti i giocatori, così da essere più completi. Non dimentichiamo che due anni fa abbiamo fatto un quarto di finale in Europa League ed eravamo a un passo dalla semifinale. L’anno scorso purtroppo siamo usciti male ai sedicesimi col Siviglia, ma quest’anno il percorso è ottimo: prima di festeggiare, però, vorrei quel punto necessario contro il Brugge“.

“Potevamo lavorare meglio a livello difensivo in alcuni momenti, avevamo preparato bene la partita sui movimenti di Dzyuba, ma è stato bravo: quando si subisce una rete bisogna sempre analizzarla ed è proprio dopo queste vittorie che si deve lavorare per perfezionarsi e capire cosa fare. Sul gol si poteva e dovevamo fare meglio. Avevo il presentimento sul fatto che il Dortmund potesse vincere stasera, ma avrei preferito un altro risultato”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE

Lazio, Milinkovic-Savic verso il rientro: sprint per l’Udinese

Champions League, Lazio-Zenit 3-1: Parolo e Immobile decidono la gara