Napoli-Milan 1-3, Bonera: “Problema muscolare per Ibrahimovic”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:17
Daniele Bonera (@Getty Images)

Daniele Bonera, allenatore del Milan per l’assenza di Pioli e Murelli, ha parlato dopo la partita col Napoli

In panchina al posto di Stefano Pioli e il suo vice Murelli, Daniele Bonera ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di ‘Sky Sport‘ dopo la partita contro il Napoli. L’ex difensore ha parlato dell’infortunio di Ibrahimovic, ma anche delle possibilità del Milan di vincere lo scudetto.

Infortunio Ibrahimovic – “Non abbiamo grosse indicazioni, aveva il ghiaccio nella parte posteriore della coscia. Sembra un problema muscolare, ma l’entità non la conosciamo. Non è solito uscire dal campo, vediamo gli esami nei prossimi giorni“.

Scudetto e Pioli – “Vittoria importante, rafforza la nostra convinzione. Siamo all’ottava giornata, è prematuro parlare di qualcosa che si assegnerà solo a maggio. Pioli l’ho sentito, ha fatto i complimenti a tutti“.

Sulla rosa – “Abbiamo a disposizione una grande rosa, questo cammino viene da lontano. Vogliamo stare lì in alto il più possibile. Siamo all’ottava e c’è ancora tanto tempo prima di maggio“.

Squadre migliori del Milan – “Il nostro campionato ci ha insegnato anche in passato a non sottovalutare nessuno, il Napoli è una grande squadra, che ha trovato un’altra grande squadra come il Milan. Le squadre forti sono tante in Serie A. Ce ne sono alcune che hanno investito e sono state costruite con l’idea di vincere lo scudetto, noi onestamente non siamo stati costruiti per vincere subito. Il nostro percorso include la crescita partita per partita“.

Giocatori decisivi –Siamo migliorati molto sulla preparazione delle partite e l’attenzione di ogni giocatore è sempre alta. Questi miglioramenti ci fanno guardare al futuro con grande ambizione. Abbiamo l’obbligo di farlo partita per partita, ma quello di vincere non ce l’ha imposto nessuno, nemmeno la società“.

Difficoltà col Napoli in 10 – “Sicuramente questo nostro percorso ci deve far ragionare, una grande squadra in superiorità numerica riesce a gestire meglio certe situazioni. E’ anche vero che le partite si vincono e si pareggiano anche in 10, in questo il Napoli è stato bravo a metterci in difficoltà. Sappiamo che queste piccole cose ci faranno crescere, siamo molto contenti“.

Consapevolezza – “Dentro di noi, anche per la maglia che portiamo, deve aumentare. Avere giocatori così partecipi ci lascia appunto la consapevolezza di poter vincere, ma è troppo presto per parlarne“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, Napoli-Milan 1-3: Ibrahimovic fa piangere Gattuso

PAGELLE E TABELLINO NAPOLI-MILAN 1-3: Ibra illegale! Di Lorenzo serata terribile