Caos tamponi, parla Nanni: “Imbarazzo per esiti diversi”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:44
Caos tamponi, parla Nanni:
Covid-19 @ Getty Images

Gianni Nanni, medico sociale del Bologna e responsabile della Commissione medica della FIGC, ha parlato del caos tamponi che coinvolge la Serie A

“Il fatto di avere laboratori che si esprimono in maniera diversa sullo stesso soggetto, con un prelievo fatto nello stesso modo e a poca distanza l’uno dall’altro, crea qualche imbarazzo”. Parole e musica di Gianni Nanni, medico sociale del Bologna e responsabile della Commissione medica della FIGC, in merito al caos tamponi che si è scatenato negli ultimi giorni. “Non dobbiamo avere dei laboratori che su questo argomento danno dei risultati diversi: lo stesso soggetto non può essere sia positivo che negativo – le sue parole a ‘Tiki Taka’, che andrà in onda questa sera su Italia 1 – Un laboratorio centralizzato semplifica i problemi ed è più facile avere un metodo uguale per tutti. Se quel gene (N, ndr) individua una positività in un soggetto, significa che quella persona è positiva. Se avessi in rosa un giocatore debolmente positivo al gene N lo dovrei segnalare immediatamente all’ASL“.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE>>>Lazio, caso tamponi | Presidente AIC: “Potrebbero esserci conseguenze gravi”