Coronavirus, Fondazione GIMBE: “Un mese di lockdown senza chiusure locali”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:49
coronavirus
Coronavirus (Getty Images)

Coronavirus, il nuovo report settimanale della Fondazione Gimbe lancia l’allarme su un nuovo lockdown generale

Nuovo report settimanale della Fondazione GIMBE, che monitora l’andamento dell’epidemia di coronavirus nel paese. Numeri in aumento che destano forte preoccupazione e, dopo le nuove misure restrittive, non è da escludere un nuovo lockdown generalizzato. Dal 21 al 27 ottobre, rispetto ai sette giorni precedenti, incremento esponenziale di nuovi casi (130.329 vs 68.982), casi attualmente positivi (255.090 vs 142.739), pazienti ricoverati con sintomi (13.955 vs 8.454), pazienti in terapia intensiva (1.411 vs 870). Aumento anche dei decessi, in tutto 955, con un incremento del 108,1% rispetto ai sette giorni precedenti. Il presidente Nino Cartabellotta afferma: “E’ crollato definitivamente l’argine territoriale del testing e tracing. Bisogna ridurre la pressione sugli ospedali, non si può più rinviare in alcune aree il lockdown totale. Le misure introdotte saranno insufficienti di qui a qualche settimana per abbassare la curva dei contagi, l’Italia viene spinta verso il lockdown totale”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Coronavirus, bollettino 28 ottobre: oltre 24mila contagi, quasi 200mila tamponi

Coronavirus, lockdown soft anche in Germania: l’annuncio della Merkel