Calciomercato Inter, rinnovo Lautaro: c’è la data della firma, ecco cifre e clausola

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:23
lautaro martinez inter rinnovo calciomercato
Lautaro Martinez (Getty Images)

Il futuro di Lautaro Martinez resta legato a quello del Barcellona: nelle prossime settimane potrebbe arrivare una firma importante

In casa Inter tiene sempre e comunque banco il futuro di Lautaro Martinez, su cui c’è sempre l’ombra del Barcellona. Solo quasi un anno fa le due società avevano avviato la trattativa per il passaggio dell’argentino in blaugrana. Un affare che avrebbe portato all’Inter qualcosa come 150 milioni di euro, con un paio di contropartite inserite. Una maxi-operazione che in realtà avrebbe accontentato un po’ tutti, ma poi l’avvento del Covid ha cancellato tutto. O quasi, visto che Lautaro Martinez resta nei pensieri del Barcellona e lo sarà ancora di più una volta chiusa l’era Bartomeu. A maggior ragione dopo le parole di ieri.

LEGGI ANCHE >>> Mercato Inter, ESCLUSIVO: Conte insiste per Izzo con la regia di Raiola

LEGGI ANCHE >>> Inter, le condizioni di Sensi: comunicato UFFICIALE

Calciomercato Inter Lautaro Martinez
Lautaro Martinez (Getty Images)

Come riporta ‘Tuttosport’, però, la sensazione è che sia solo questione di tempo: l’argentino non ha mai escluso l’ipotesi, ma in ogni caso ci sarà prima il rinnovo con l’Inter, probabilmente entro Natale. Con un adeguamento che gli agenti vorrebbero portasse il ‘Toro’ a guadagnare dai circa 3 attuali al range 7-10 milioni in cui già stazionano Eriksen, Lukaku e Sanchez. I nerazzurri gli alzeranno l’ingaggio, ma prima arriveranno a uno step da 5 più bonus. Capitolo clausola: attualmente il valore è di 111 milioni, valida fino al 7 luglio di ogni anno fino al 2023. Si tratta di una condizione che potrebbe anche restare nel contratto di Lautaro Martinez, perché in ogni caso già a giugno 2021 il valore a bilancio dell’argentino sarebbe di una decina di milioni e la clausola garantirebbe una plusvalenza record a dir poco. E con un rosso di bilancio record non è da sottovalutare.