Juventus-Verona, Pirlo: “Clima soporifero. Ecco cosa abbiamo in mente”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:40
Andrea Pirlo (@Getty Images)

Dopo il pareggio per 1-1 contro l’Hellas Verona, arrivano le parole di Pirlo, allenatore della Juventus

I bianconeri non sono andati oltre il pareggio contro il Verona e Andrea Pirlo ha analizzato ai microfoni di ‘Sky Sport‘ la partita: “Abbiamo fatto un primo tempo troppo attendista, eravamo poco aggressivi. Nel secondo tempo dopo il loro gol c’è stata una buona reazione, ma non dobbiamo prendere lo schiaffo per reagire“.

Kukusevski – “Veniva da sei partite consecutive, era l’unico cambio, doveva riposare. E’ entrato benissimo, ha fatto la sua partita

Dybala – “Si è dato da fare. Non ci aspettavamo giocasse così per 90′, ma ha fatto una buona prestazione“.

Bonucci – “Aveva già stretto i denti contro la Dinamo Kiev. Valuteremo le sue condizioni domani con calma. Anche stasera non era al massimo”.

Hellas Verona – “Ti vengono a prendere uomo contro uomo a tutto campo, la partita si basa molto sui duelli, come con l’Atalanta. L’uscita dalla pressione è venuta bene, abbiamo però sbagliato l’ultimo passaggio. Contro di loro è dura per tutti, potevamo fare meglio. I centrocampisti hanno fatto una buona partita“.

Arthur – “Ha tenuto bene tutti i 90′, è stato bravo anche nella gestione della palla, ma dobbiamo fare meglio“.

Sulla mancata vittoria – “Sapevamo che sarebbe stata più difficile della partita contro la Dinamo Kiev, per l’intensità che mette in campo il Verona. Abbiamo lavorato molto negli ultimi giorni sull’1 vs 1 per uscire dalla loro pressione. Ma non dobbiamo giocare per forza in Champions con il pubblico che ti alza l’attenzione. Stasera infatti il clima era soporifero e la soglia dell’attenzione va alzata“.

Sulla posizione di Ronaldo –Abbiamo in mente di far giocare insieme Ronaldo con gli altri attaccanti nella sua posizione classica, ovvero sul centro sinistra. Da esterno non gioca e quindi deve entrare dentro il campo come Dybala e Kulusevski. Oggi mancava l’ampiezza senza Chiesa e abbiamo provato a recuperare la condizione fisica di Bernardeschi, che veniva da periodo di inattività“.

Sulle modo di giocare –Le posizioni possono intercambiarsi durante la partita, l’importante è mantenerle coperte. Bisogna muoversi in certe zone per creare scompiglio nelle difese degli avversari. Le posizioni possono intercambiarsi e uomini cambiare“.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Juventus, Spadafora su Ronaldo: “Indagine sulla violazione del protocollo”

Calciomercato Juventus, Paratici sul rinnovo di Dybala: “La volontà è chiara”