Lippi annuncia il ritiro: “Basta allenare, magari sono utile in altri ruoli”. Su Inter e Juventus…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:37
marcello lippi ritiro allenatore
Marcello Lippi (Getty Images)

Marcello Lippi dice basta: l’ex ct della Nazionale ha annunciato che non accetterà più ruoli da allenatore, ma è pronto a valutare altre situazioni

Quello alla guida della nazionale cinese è stato l’ultimo incarico da allenatore per Marcello Lippi. Ad annunciarlo è lo stesso tecnico viareggino, che chiude quindi una carriera lunghissima e soprattutto costellata di successi. Il primo fra tutti, ovviamente, la vittoria del Mondiale con l’Italia nel 2006 in Germania. “Ho chiuso definitivamente con il lavoro di allenatore. E’ giusto così, basta. Magari potrei essere utile in altri ruoli, vediamo. Ma fino a primavera niente”, le parole di Lippi – classe ’48 – ai microfoni di ‘Radio Sportiva’.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, nuovo tampone per Ronaldo: è ancora positivo al Covid

LEGGI ANCHE >>> Juventus, emergenza in difesa: nuova soluzione per Pirlo

lippi figc
Marcello Lippi (Getty Images)

L’ex allenatore, tra le altre di Juventus, Inter, Napoli e Guangzhou Evergrande, ha poi allargato il discorso parlando di calcio e delle ultime partite di Champions: “Date le assenze, il pareggio ci poteva stare per l’Inter. Conte ha dovuto inventarsi il reparto difensivo. In Champions è importante avere a disposizione tutta la rosa e quella dell’Inter è abbastanza lunga, anche nei 5 cambi non tutte sono attrezzate con giocatori così”. Poi sulla Juventus: “La Dinamo è prima nel suo campionato ma con la Juve ha giocato con paura e timore reverenziale, non si è mai avvicinata alla porta. I bianconeri hanno giocato un discreto calcio, nonostante l’assenza dei suoi migliori giocatori. Ma per la Champions ci vogliono 3 o 4 giocatori di alto livello”.