Le pagelle di Lazio – Borussia 3-1: Immobile rapace, Haaland non basta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:05
Ciro Immobile pagelle Lazio-Borussia
Ciro Immobile (Getty Images)

La Lazio di Simone Inzaghi vince all’esordio in Champions League. 3-1 al Borussia Dortmund con Immobile protagonista

I biancocelesti vincono 3-1 all’Olimpico all’esordio in Champions League grazie alle reti di Immobile, Luiz Felipe e Akpa Akpro. Per i tedeschi in gol Haaland.

LAZIO
Strakosha 6,5 – Attento sui calci piazzati. Non trattiene i palloni pericolosi. Salva su Delaney. Incolpevole sul missile di Haaland.
Patric 6 – Gioca d’anticipo e semplice per più di un’ora. Sbaglia il rinvio da cui nasce l’1-2 del Borussia.
Luiz Felipe 7 – Non doveva giocare per infortunio. Alla fine stringe i denti e risulta decisivo. Sicuro nelle chiusure. Di testa spizza il pallone gol del 2-0 sugli sviluppi di un angolo. Esce per infortunio. Dal 50’ Hoedt 6 – Non commette ingenuità.
Acerbi 6,5 – Dirottato sul centrosinistra, non sfigura. Certezza.
Marusic 6,5 – Spinge e copre. Utile in entrambe le fasi.
Milinkovic 6,5 – Guadagna falli intelligenti, non spreca neanche un pallone e mette il fisico quando serve. All’altezza. Esce per un problema fisico. Dal 66’ Akpa Akpro 7 – I primi palloni toccati sembrano scottargli. Poi si inserisce bene in contropiede e sigla il 3-1.
Leiva 7 – Sembra avere la calamita ai piedi. Ruba a Meunier il pallone che porta al gol del vantaggio. Diga.
Luis Alberto 6,5 – La qualità non è in discussione. Si destreggia senza problemi tra le maglie giallonere. Ammonito per aver allontanato il pallone. Dall’80 Parolo s.v.
Fares 6 – Cala con il passare dei minuti. Potrebbe fare meglio quando tenta il cross.
Correa 6,5 – Confeziona l’assist per Immobile. Spara su Hitz da ottima posizione. Attivo. Dal 66’ Muriqi 6 – Fa salire la squadra.
Immobile 7 – Trasforma in gol il primo pallone che tocca. Ex col piede caldo. Dall’80 Caicedo s.v.
Inzaghi 7 – La squadra è l’opposto di quella vista a Genova con la Sampdoria. Esordio migliore non poteva esserci.

BORUSSIA DORTMUND
Hitz 5 – Non può nulla sui gol di Immobile e Akpa Akpro. Respinge in porta la spizzata di Luiz Felipe. Si spera su Correa, arrivato a tu per tu.
Piszczek 5 – Chiude bene su Immobile in scivolata. Si perde Luiz Felipe sul calcio d’angolo del raddoppio. Dal 64’ Brandt 6 – Dà una mano nella manovra offensiva.
Hummels 5 – Concorso di colpa con Piszczek in occasione del secondo gol subito. Distratto.
Delaney 5 – Si divora un gol a pochi passi da Strakosha. Quando la Lazio attacca va in difficoltà. Rimedia un giallo per un fallo su Milinkovic.
Meunier 5 – Si fa rubare il pallone da Leiva. Episodio da cui nasce il gol della Lazio. Sbaglia un rigore in movimento.
Guerreiro 5,5 – Affonda poco sull’out di sinistra. Partita di contenimento.
Witsel 5,5 – Prova a mettere ordine nel mezzo. La qualità c’è.
Bellingham 5 – Solo 17 anni e sentirli tutti al debutto in Champions. Dal 46’ Reyna 6 – Con il suo ingresso aumenta il potenziale offensivo. Serve una palla al bacio per Haaland che non sbaglia. Risorsa.
Reus 5 – Qualche spunto positivo, ma non lascia il segno. Dal 78’ Reinier s.v.
Sancho 5,5 – Temibile nell’uno contro uno. Inconcludente.
Haaland 6,5 – Attacca la profondità e svaria su tutto il fronte offensivo. Tiene in apprensione la retroguardia laziale. Non perdona sotto porta.
Favre 4,5 – La sua squadra ha le idee confuse, imbrigliata da una Lazio concentrata e cinica.
Arbitro Turpin 6 – Ha sempre la gara in pugno.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Luiz Felipe (dal 50’ Hoedt) Acerbi; Marusic, Milinkovic (dal 66’ Akpa Akpro), Leiva, Luis Alberto (dall’80 Parolo), Fares; Correa (dal 66’ Muriqi), Immobile (dall’80 Immobile). A disposizione: Reina, Alia, Armini, D.Anderson, Czyz. All.: Inzaghi
BORUSSIA DORTMUND (3-4-2-1): Hitz; Piszczek (dal 64’ Brandt), Hummels, Delaney; Meunier, Guerreiro, Witsel, Bellingham (dal 46’ Reyna); Reus (dal 78’ Reinier), Sancho; Haaland. A disposizione: Burki, Morey, Dahoud, Passlack, Knauff, Raschl. All.: Favre
Arbitro Turpin
Reti: 6’ Immobile (L), 22’ aut. Hitz (B), 70’ Haaland (B), 75’ Akpa Akpro (L)
Note: Ammoniti: Luis Alberto (L), Delaney (B), Strakosha (L)