Verona-Genoa, Perin si sfoga: “Attacchi ingiusti. I calciatori non sono superficiali”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:55
Mattia Perin (Getty Images)

Al termine della sfida pareggiata contro il Genoa ha preso la parola anche Mattia Perin che è andato all’attacco 

Intervenuto a ‘Sky Sport’, al termine di Verona-Genoa 0-0, Mattia Perin si è soffermato sulla sfida di questa sera: “Il pareggio di stasera ha un solo nome: “squadra”. Abbiamo passato un periodo difficilissimo ma ci siamo tolti ogni alibi, vogliamo migliorare la scorsa stagione con il lavoro giornaliero e senza fare voli pindarici. Dentro di noi deve nascere il seme della sorpresa”.

Perin ha quindi spostato il tiro ricacciando indietro i soliti cliché sui calciatori poco attenti: “Non voglio fare polemica, ma ci sono stati attacchi ingiusti. Siamo giocatori, ma siamo persone normali: questa è una malattia subdola, non sai dove la prendi. Andiamo a cena sempre con la mascherina. Non mi sono ritrovato in ciò che è stato detto: ogni tanto bisogna alzare la testa e dire ciò che pensiamo. Ci siamo stufati di essere considerati quelli superficiali. Siamo persone come tutti, affrontiamo le cose con umiltà e dignità”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, Verona-Genoa 0-0: solo pari tra Juric e Maran

Verona-Genoa, Juric: “Obiettivo salvezza. Kalinic non è qui per la pensione”