Juventus, Capello avvisa: “È l’Inter la squadra da battere”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:09
calciomercato Juventus Capello
Fabio Capello @ Getty Images

L’ex allenatore Fabio Capello ha parlato della lotta allo scudetto: “La Juventus è un cantiere, mentre l’Inter è pronta”

Anche quest’anno la grande sfida per lo scudetto sembra essere quella fra la Juventus ed i nerazzurri. Il club piemontese, però, appare essere ancora in costruzione mentre l’Inter ha assunto l’identità forte del proprio allenatore. Al riguardo si è sbilanciato un grande conoscitore di calcio ed, in particolare, della Serie A come Fabio Capello. L’ex tecnico di Roma, Milan e Juventus ha rilasciato un’intervista al ‘Corriere dello Sport’, parlando del campionato appena iniziato. “C’è una squadra da battere ed è l’Inter. Non è riuscita a vendere tutti i giocatori in esubero e così si trova ad avere una formazione doppia e questo significa che sarà costantemente competitiva”.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

Fiorentina Chiesa Juventus
Federico Chiesa (Getty Images)

Per quanto riguarda la Juventus, invece, Capello ha una convinzione: “Ha saltato il test più significativo e cioè quello con il Napoli. Avrà il problema di gestire molti attaccanti e bisogna anche vedere se ed in quanto tempo diventerà la squadra di Pirlo“. Inoltre, anche sul mercato bianconero l’ex CT della Russia si è esposto: “Chiesa è un giocatore giovane e di rilievo. La Juventus ha un bilancio pesante e sta investendo sul futuro. La strategia mi sembra quella di investire ora per essere a posto quando i tempi saranno più difficili. Kulusevski, de Ligt l’anno scorso e ora McKennie e Chiesa. È una squadra che si sta ringiovanendo. La Juve è un cantiere, mentre l’Inter non è affatto un cantiere”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Juventus-Napoli, De Luca: “Evitato contagio Ronaldo”. Poi ‘bastona’ Agnelli e Mancini

Italia Under 21, i tre positivi restano in Islanda

Juventus, McKennie entusiasta di Pirlo: “Posso imparare molto, mi ha intrigato subito”