Benevento-Inter, Conte: “Con mercato c’è poca serenità”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:55
conte inter conferenza
Conte (Screenshot Inter TV)

L’Inter si prepara a volare a Benevento per il recupero della prima giornata di Serie A. A presentare la sfida in conferenza stampa ci pensa Antonio Conte 

Archiviato il pirotecnico successo per 4-3 di sabato sera sulla Fiorentina, l’Inter di Antonio Conte si appresta a volare in trasferta a Benevento per fronteggiare la neopromossa allenata da Filippo Inzaghi a sua volta reduce da una grande vittoria in rimonta sul campo della Sampdoria. Gara dunque ostica che lo stesso tecnico salentino presenta in conferenza stampa. Calciomercato.it vi offrirà live l’intervento di Antonio Conte.

Per le ultime notizie sul calciomercato del campionato italiano di Serie A—> clicca qui!

BENEVENTO – “Ci aspettiamo una partita tosta, il Benevento l’anno scorso ha fatto un campionato importante in Serie B vincendolo con tante giornate di anticipo. Hanno un allenatore che è stato mio compagno di squadra e lo conosco bene dal punto di vista caratteriale. Sono contento per Pippo: è una gara insidiosa, hanno dimostrato di avere carattere”.

ROSA GIUSTA – “Rispetto all’anno scorso sono andati via alcuni giocatori e sono andati via altri ed altri ancora sono rientrati da prestiti. Numericamente, soprattutto in mezzo al campo, rispetto all’anno scorso e ai tanti infortuni, oggi siamo più protetti e questo è importante. Quando si affronta una stagione anomala come questa, mi auguro di avere tutti i giocatori a disposizione come è ora. Speriamo che, rispetto al passato, ci sia migliore fortunata”.

FAVORI DA 5 SOSTITUZIONI – “Non voglio rispondere alle polemiche perché poi le mie parole sono strumentalizzate. Ci sono dei regolamenti, chi è preposto prenda la decisione: noi allenatori ci adeguiamo”.

incontro inter-bayern per Tolisso, Brozovic e Perisic
Antonio Conte (Getty Images)

Calciomercato Inter, Conte: “Nainggolan? Ne parlano i dirigenti”

ULTIMA SETTIMANA DI MERCATO – “E’ giusto che siano i dirigenti a parlare di mercato. Sono loro le persone più adatta a rispondere a questo tipo di domanda. Io, come tutti gli allenatori, non vediamo l’ora che finisca il mercato perché è inevitabile che le notizie possono portare a non avere grande serenità tra i calciatori. Una volta finito avremo una rosa definita, tutti avranno più serenità. Per il resto si occupano i nostri dirigenti che cercano di fare il loro lavoro nei migliori dei modi”.

NAINGGOLAN – “Del mercato, delle entrate e delle uscite, parlano i dirigenti. Non mi sembra corretto parlare dei singoli calciatori: sono domande da fare a chi opera sul mercato che può dare risposte più precise rispetto alle mie”.

FIORENTINA – “In alcune circostante non siamo stati troppo poco equilibrati. Non è dovuto alle assenze, è una questione di atteggiamento. A me è piaciuta la partita, mi sono divertito, mi sono goduto lo spettacolo. Questa settimana abbiamo visto anche top team come il Manchester City prendere molti gol. Quando si fa un calcio offensivo si rischia di più: dobbiamo cercare di continuare a segnare tanti gol, ma essere più equilibrati”.

INZAGHI – “Ho avuto il piacere di giocare con lui, sia nella Juventus che in Nazionale. Lo conosco molto bene, è un passionale, è uno malato – come me- per il calcio. Studia calcio e mi fa piacere conoscerlo sotto tanti punti di vista ed ero sicuro che avrebbe fatto bene”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter, Braida non ha dubbi: “L’obiettivo è lo Scudetto!”