Torino-Atalanta, Giampaolo: “Qui per proporre il mio calcio, serve tempo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:59
Calciomercato Torino Ferreyra
Marco Giampaolo (Getty Images)

L’allenatore del Torino, Marco Giampaolo, ha analizzato la sconfitta con l’Atalanta e il momento dei granata

Marco Giampaolo, tecnico del Torino, ha commentato la sconfitta con l’Atalanta ai microfoni di ‘Sky Sport’. Per i granata è il secondo ko in due gare: “L’Atalanta, in questo momento di costruzione per noi, è il peggior avversario possibile. Gioca insieme da tanti anni ed ha un’autostima e una consapevolezza straordinarie. Noi abbiamo iniziato da un mese e mezzo, la squadra ha fatto anche cose egregie ma con questo rivale serviva un pizzico di fortuna in alcuni momenti. Non era questa la partita che doveva mostrare cos’è il Toro oggi”.

Mercato: “Non voglio parlarne, sono cose che discuto con il club. Sarebbe come accampare alibi e storie. Analizzo la gara con i giocatori a disposizione, hanno speso tutto quello che avevano”.

LEGGI ANCHE >>> Torino-Atalanta, Gasperini: “Scudetto, non ci tiriamo indietro! Siamo più forti”

Filosofia: “Il modo di giocare non lo cambieremo. Sono venuto al Toro per pensare di proporre il mio calcio, tutto il resto fa parte del confronto interno con il club, che non devo stare qui a spiegare”.

Lavoro: “Il gruppo era abituato a giocare a cinque, quando parlo di tempo non sono parole buttate lì, so cosa vuol dire lavorare con continuità seguendo un certo filo. Ma questo non mi preoccupa: finora ho trovato calciatori super disponibili e so che riusciremo ad essere competitivi col nostro tipo di calcio”.

Attacco: “Zaza ha fatto una grande partita rispettando diverse consegne. Poi Belotti ha realizzato due gol…”.

Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, Torino-Atalanta 2-4: la Dea cala il poker, Belotti non basta