Calciomercato, crisi economica | La previsione di Malagò

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:45
Giovanni Malagò (Getty Images)

Giovanni Malagò ha fatto il punto sullo sport italiano e ha parlato anche di calciomercato

Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha parlato dello sport italiano e del calciomercato: “Sport al ribasso? E’ un tema sul quale stiamo riflettendo. Magari certi valori di cartellino e ingaggio, nel breve termine, probabilmente verranno ridimensionati – le sue parole a ‘Radio anch’io sport’ – Stadi? Ieri al Mugello c’era la presenza del pubblico in forma ridotta. In Italia sul tema degli stadi non si è riuscita a trovare una soluzione. Si spera e si pensa che molto sia dovuto al migliorare delle cose. E’ difficile fare attività di marketing, poi c’è il problema dei diritti tv”. Clicca qui per nuovi dettagli.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, sorpresa Suarez | Annuncio dalla Spagna

malago serie a
Giovanni Malago (Getty Images)

Malagò ha proseguito la sua disamina: “Agnelli, presidente dell’Eca, ha quantificato in 4 miliardi di euro il danno economico. Il sistema sportivo è molto in discussione. Tutt’ora è concentrato su questa dinamica delle associazioni. Si parte dai club professionistici fino alle migliaia di persone che dedicano la propria attività in modo volontaria. Se non c’è una dinamica di piccoli sponsor locali, se viene meno la filiera di sport, è chiaro che salta il banco dalle società più grandi a quelle più piccole. Bisogna lavorare il più possibile sugli sgravi fiscali e, una volta per tutte, questo sport merita una considerazione diversa”.

Malagò ha parlato anche dei problemi per lo sport a scuola: “Questa è una vergogna. Ho sempre sostenuto, da presidente del Coni, che la madre di tutte le battaglie è lo sport nella scuola. Lo sport nella scuola in Italia non si fa, c’è un problema di interessi, impiantistica, agibilità di strutture e corpo insegnanti. Noi ci sentiamo offesi perché veniamo messi in secondo piano”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Roma, tempi di recupero e futuro | Annuncio della mamma di Zaniolo