Calciomercato Torino, Console: “Cairo valuta il club 350 milioni, non ci arrendiamo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:17
urbano cairo torino
Urbano Cairo (Getty Images)

Francesco Paolo Console è intervenuto ai microfoni di ‘Tuttosport’ per parlare della situazione legata alla società che vorrebbe acquistare il Torino 

Il presidente e CEO della società di consulenza finanziaria “Console and Partners”, Francesco Paolo Console è intervenuto ai microfoni di ‘Tuttosport’ per parlare delle manovre per l’acquisizione del Torino: “Fermo restando che io sono solo l’advisor e quindi devo rispettare la volontà dei miei clienti. Sono loro che decidono. E loro volevano in qualche modo cercare di stanare Cairo al più presto. Anche solo così, vista la sua chiusura. Quasi una forma di provocazione. Ci hanno chiesto di ospitare una conferenza quasi a tutti i costi… Mi spiace davvero, è stato un errore, ma adesso passiamo oltre, per favore. Non si deve mai dimenticare che qui si vuole comprare una squadra di calcio. E non una qualsiasi, ma il Toro. Che rappresenta una parte fondamentale e gloriosa della storia del calcio. Con tifosi molto attaccati alla fede granata. Quello che finora abbiamo fatto noi è stato creare il veicolo utile per realizzare questo progetto”.

Sugli imprenditori: “Sono 4, al momento. Ma non posso fare nomi: abbiamo firmato un patto di riservatezza con indicate penali chiare, devo attenermi alla loro volontà di restare coperti per adesso. Finora hanno voluto proteggere la loro identità e i loro affari, visto che Cairo ripete di non voler vendere. Ma le preciso subito una cosa: la mia è un’importante e radicata società di consulenza finanziaria con interessi in tutto il mondo, con il cuore a Torino ma con sedi in molte metropoli del pianeta. In particolare gestiamo 8 fondi di cui uno totalmente mio. Creiamo business, facciamo e favoriamo affari in tutta Europa, in Cina, nel Nord America, nel Qatar, negli Emirati Arabi… E via elencando. Non metterei mai il mio nome al fianco di operazioni strampalate. La metto io la faccia, adesso. Con voi, davanti a tutti i tifosi. Per questo ho voluto parlare con lei”. Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

VALUTAZIONE – “Con i nostri strumenti abbiamo potuto verificare la bontà del capitale depositato. Soldi veri e chiari: 500 milioni. Ben più della metà è sicuramente destinata al Torino. Secondo noi il valore del Toro può oscillare dai 180 ai 200 milioni, può essere la cifra giusta. Cairo? Abbiamo già provato ad avvicinarci a lui, seppur non ufficialmente. Da fonti vicine al suo entourage Cairo valuta il Torino 300/350 milioni di euro. Nelle prossime ore la mia società spedirà una mail con tutti i crismi per chiedergli ufficialmente di incontrarci e aprire una nuova trattativa. Non ci arrendiamo”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-ROMA 2-3: Dzeko fenomeno, Lyanco da incubo

Torino, Cairo: “Annata sfortunata, non resterò a vita”