Torino, Cairo: “Annata sfortunata, non resterò a vita”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:33

Urbano Cairo ha parlato della salvezza del Torino e delle voci che vogliono una cordata interessata all’acquisto del club

La salvezza conquistata non può essere un motivo di orgoglio. Per il Torino quello che si sta chiudendo è un campionato ben al di sotto delle aspettative. Lo sa bene il patron Urbano Cairo che in alcune dichiarazioni riportate da ‘ansa.it ha affermato: “La stagione vissuta non è in linea con le nostre aspettative. Venivamo da un settimo posto, abbiamo confermato tutti i giocatori e fatto un investimento importante per Verdi. E’ stato un anno sfortunato, può succedere. La salvezza ottenuta con due giornate di anticipo non è in linea con la storia del club negli ultimi nove anni”.

LEGGI ANCHE >>> Torino, clima teso dopo la vittoria col Genoa: discussione tra due senatori

Ora si parla di possibile cessione della società, ma Cairo dice no: “Non venderei mai dopo una stagione così. Però non è detto che debba restare a vita: hanno ceduto anche presidenti storici come Berlusconi e Moratti”.