Milan-Atalanta, Pioli: “Emergenza in difesa, loro numeri esagerati. Sul rinnovo…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:16

L’allenatore del Milan, Stefano Pioli, presenta la complicata sfida contro l’Atalanta di Gasperini. La conferenza stampa del tecnico rossonero

Il Milan di Stefano Pioli, fresco di rinnovo fino al 2022, si prepara ad affrontare l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Un ulteriore esame per la squadra rossonera anche in virtù del pesantissimo 5-0 rimediato all’andata. Calciomercato.it vi offre la conferenza stampa di Pioli in tempo reale.

REBUS ATALANTA – “Sappiamo l’importanza della partita, vogliamo fare di tutto per continuare il momento positivo. Siamo consapevoli della difficoltà che incontreremo e della forza dell’avversario, che ha dei numeri esagerati. Ma noi siamo il Milan e stiamo bene”.

ANDATA – “Siamo cambiati tanto ma era prevedibile. È stata una partita particolarmente negativa da parte nostra e positiva per loro. Non avevano mica tirato 30 volte in porta… noi eravamo agli inizi. Sono arrivati calciatori importanti adesso che hanno alzato il nostro livello”.

ASSENZE – “Theo Hernandez ha caratteristiche importantissime ma ci sta quando arrivi in diffida di prendere un altro giallo. Laxalt ha fatto bene contro il Sassuolo. Ci saranno tante assenze, ma stiamo bene. La squadra è pronta e viva e metteremo in campo una grandissima prestazione.”.

RINNOVO – “Sto facendo fatica a non pensare a questo. È quello che speravo e desideravo fortemente, quindi sono felice ma domani giochiamo una partita importante e delicata. Devo rimanere concentrato su questa stagione e poi penseremo alle soddisfazioni e alla nuova stagione”.

PANCHINA – “Le assenze ci sono ma stiamo bene. La squadra è pronta ed è viva, sa che domani dovrà fare una grande prestazione. Mi preoccupa il fatto di avere pochi cambi in difesa, abbiamo assenze e qualcosa in panchina mancherà. Nel reparto offensivo abbiamo giocatori forti, c’è gente forte pronta a subentrare, nella metà campo in avanti abbiamo possibilità di migliorare mentre dietro siamo in difficoltà”.