Udinese-Lazio, Inzaghi: “Dissidi creati ad arte. Posso dare poco”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:20

Simone Inzaghi commenta Udinese-Lazio, gara valida per la 33a giornata di Serie A: un pareggio che per il tecnico ha molte attenuanti

L’allenatore della Lazio Simone Inzaghi commenta, ai microfoni di ‘Sky’, il pareggio sul campo dell’Udinese. “Abbiamo provato a vincere in tutte le maniere, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo tempo è venuta fuori un po’ di stanchezza, poi l’Udinese è stata pericolosa. In questo momento va così, dobbiamo andare avanti, mancano tre punti alla Champions che manca da un po’ di tempo. Ora abbiamo questa importantissima partita con la Juventus: dobbiamo andare avanti”.

ASSENZE – “Sappiamo tutti quel che abbiamo passato dopo la ripartenza. Magari, se ci si guarda indietro un Leiva, un Marusic, un Lulic in partita come questa sera potevano essere utili.

NOTIZIE SU DISCUSSIONI – “Sono state cose costruite ad arte. C’è stato il presidente che è sempre stato vicino e voleva sapere le cose. Giocando sempre con gli stessi uomini non abbiamo la lucidità di fare le cose giuste. Non è per cercare alibi, ma è normale che non avendo rotazioni viene a mancare al lucidità. In queste sette partite abbiamo sbagliato ciò che prima non sbagliavamo. Ad un certo punto i giocatori hanno bisogno di qualcosa ed in questo momento posso dargli poco dalla panchina”.