PAGELLE E TABELLINO LECCE-LAZIO: follia Patric, sorpresa Lucioni

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:49

Le pagelle e il tabellino di Lecce-Lazio, gara valida per la 31a giornata di Serie A: follia Patric, Lucioni bomber a sorpresa

LECCE

Gabriel 5,5 – Rinvia e scivola, propiziando il gol di Caicedo. Col passare dei minuti acquista sicurezza. Poi salva su Adekanye e Milinkovic.
Donati 6,5 – Infila più volte da difesa della Lazio. Propositivo.
Lucioni 7 – Trova il gol del 2-1 con un colpo di testa, eludendo la marcatura di Acerbi. Prezioso.
Paz 6 – Meno bene rispetto ai compagni di reparto, ma non commette ingenuità.
Calderoni 6,5 – Ci prova senza successo sugli sviluppi di un corner. Reattivo.
Barak 6 – Si limita al compitino. Ordinato.
Petriccione 6,6 – Raddoppia spesso su Caicedo e si fa vedere in fase di impostazione. Tutti i palloni passano per lui e li smista con intelligenza. Dal 72’ Deiola 6 – Raddoppia quando serve.
Mancosu 6,5 – Calcia alle stelle il rigore, ma la prestazione è positiva.
Saponara 6,5 – Batte il corner per il gol di Lucioni. E’ il faro offensivo del Lecce. Dal 59’ Farias 5,5 – Forze fresche per la squadra.
Falco 7 – Sulla sinistra semina il panico. Sfugge alla marcatura di Acerbi e mette dentro il pallone per il gol di Babacar. Dal 72’ Rispoli 6 – Utile nelle ripartenza.
Babacar 7 – Segna il gol dell’1-1 e mette in grande difficoltà la difesa della Lazio. Esce per infortunio. Dal 46’ Majer 6 – Dà una mano alla squadra anche in fase di non possesso.
All.: Liverani 6,5 – La sua squadra ha idee chiare e concretizza le occasioni create. Vittoria pesante.

LAZIO

Strakosha 6 – Graziato da Mancosu in occasione del rigore. Non può nulla sui gol.
Patric 4,5 – Intercetta il cross di Falco con la mano e per Maresca è rigore. Espulso per un morso ad un avversario. Disastroso.
Acerbi 5 – Concorso di colpa in occasione del gol di Babacar. Si perde Lucioni che raddoppia sugli sviluppi di un angolo. Salva il possibile 1-3.
Radu 5 – Non rende come al solito e si innervosisce, rimediando un giallo. Dal 46’ Luiz Felipe 6 – Al rientro dopo un infortunio alla coscia. Ci mette grande determinazione.
Lazzari 6 – Non si ferma mai sulla fascia destra. Entra quando non ne ha più. Dall’84’ Adekanye 5 – Si divora il gol del pareggio.
Parolo 5,5 – Tanto impegno, poca qualità. Dal 70’ Cataldi 6 – Si danna l’anima per cercare il pareggio. Da sui piedi nasce sempre qualcosa di pericolo. Non è al meglio: si sacrifica.
Leiva 5 – Non è al top e si vede. Prestazione non in linea con i suoi standard. Dal 46’ Milinkovic 6 – Vorrebbe spaccare il mondo, ma non è supportato a dovere.
Luis Alberto 6 – Meglio nella ripresa, ma le magie non gli riescono.
Jony 5 – Non punge. Si vede per un paio di cross. Impalpabile. Dal 46’ Lukaku 6 – Accelera e affonda. Spina nel fianco.
Caicedo 6 – Lesto e freddo sotto porta in avvio. Fa a sportellate con tutta la difesa leccese.
Immobile 5,5 – Impreciso sotto porta, ma il suo pressing è utile per il gol di Caicedo.
All.: Inzaghi 5 – La sua squadra non ha più la condizione di un tempo. Il gioco ne risente.
Arbitro Maresca 5,5 – Annulla giustamente il gol di Mancosu al Var: il giocatore si porta vanti il pallone con il braccio prima concludere a rete. Generoso il rigore assegnato al Lecce per un presunto tocco di mano di Patric: decisione presa dopo aver consultato il Var. La Lazio protesta per una respinta di Falco in area: il leccese sembra prendere la sfera col braccio.

TABELLINO
LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Calderoni; Barak, Petriccione, Mancosu; Saponara; Falco, Babacar. A disp. Vigorito, Sava, Radicchio, Vera, Farias, Shakov, Deiola, Rispoli, Maselli, Rimoli, Majer. All.: Liverani.

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Patric, Acerbi, Radu (dal 46’ Luiz Felipe); Lazzari, Parolo (dal 70’ Cataldi), Leiva (dal 46’ Milinkovic), Luis Alberto, Jony (dal 46’ Lukaku); Caicedo, Immobile. A disp.: Proto, Guerrieri, Luiz Felipe, Vavro, Bastos, D.Anderson, Falbo, A. Anderson, Adekanye. All.: Inzaghi.
Marcatori: 4’ Caicedo (La), 30’ Babacar (Le), 47’ Lucioni (Le)
Ammoniti: Caicedo (La), Donati (Le), Radu (La), Gabriel (Le), Petriccione (Le), Immobile (La).

Espulsi: Patric (La)