Classifica senza VAR: Juventus a +12 sulla Lazio | Milan quinto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:12

Nella graduatoria di Serie A senza supporto tv, Sarri ha 13 punti più di Conte. Pioli alla pari con Fonseca e sopra Gattuso.

Nuovo appuntamento con la classifica senza Var, rubrica ideata da Calciomercato.it che mette a confronto la graduatoria reale di Serie A con una ipotetica, realizzata non tenendo conto delle decisioni cambiate con la video assistenza. Nella 30esima giornata di campionato, ci sono stati molti episodi che hanno costretto i direttori di gara a giudicare diversamente dopo aver visto il monitor a bordocampo. Nel derby tra Juventus e Torino, inizialmente a Maresca era sfuggito il fallo di mano di de Ligt che ha portato al rigore per i granata. Nell’altro anticipo tra Sassuolo e Lecce, era stato invece Massa a non vedere il fallo da penalty di Marlon su Babacar. Stesso discorso per Orsato che in Udinese-Genoa non aveva ravvisato il contatto falloso di Zeegelaar su Biraschi. Un tocco con le dite di Simeone costringe La Penna a cancellare la prodezza dell’argentino in Cagliari-Atalanta. Infine doppia On Field Review per Abisso in Parma-Fiorentina per concedere un rigore per parte per il fallo di mano di Darmian prima e la gomitata di Pezzella su Kucka poi.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, classifica post coronavirus: Atalanta prima, Roma da retrocessione

Classifica senza Var (Getty Images)

Serie A, 30esimo turno: risultati e classifica senza Var

Juventus-Torino 4-0 
Sassuolo-Lecce 4-1
Lazio-Milan 0-3
Inter-Bologna 1-2
Brescia-Verona 2-0
Cagliari-Atalanta 1-1 
Parma-Fiorentina 0-1 
Sampdoria-Spal 3-0
Udinese-Genoa 2-1 
Napoli-Roma 2-1

CLASSIFICA REALE: Juventus punti 75, Lazio 68, Inter 64, Atalanta 63, Roma 48, Napoli 48, Milan 46, Verona 42, Bologna 41, Sassuolo 40, Parma 39, Cagliari 39, Fiorentina 34, Udinese 32, Sampdoria 32, Torino 31, Genoa 27, Lecce 25, Brescia 21, Spal 19.

CLASSIFICA SENZA VAR: Juventus punti 75, Lazio 63, Inter 62, Atalanta 59, Milan 52, Roma 52, Napoli 50, Bologna 43, Verona 42, Udinese 41, Sassuolo 40, Parma 39, Cagliari 36, Torino 33, Lecce 30, Fiorentina 29, Sampdoria 27, Genoa 26, Brescia 21, Spal 17.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, cambio orari | La rivelazione del presidente AIC