Juventus-Lecce, Sarri coccola Higuain: “Uno dei più forti, sarà determinante”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:39

Le dichiarazioni in conferenza stampa di Sarri dopo la vittoria per 4-0 della Juventus contro il Lecce nel match dell’Allianz Stadium

Juventus che dilaga nella ripresa dopo un primo tempo deludente. Le parole di Maurizio Sarri in conferenza stampa al termine della sfida vinta per 4-0 rifilato contro il Lecce: “Negli ultimi tempi la difesa è più protetta da parte dei centrocampisti e degli attaccanti. Fa piacere che i nostri tre attaccanti siano andati tutti e tre a segno. Nei primi 30-35 minuti abbiamo faticato ad entrare in partita. Ma dopo uno stop così lungo tutte le partite sono delicate e ad alto rischio. La squadra all’inizio non era brillante, poi nel lungo periodo ci siamo espressi meglio. Anche mentalmente non è facile gestire un periodo con così tanti impegni ravvicinati. Nel secondo tempo abbiamo però dimostrato una buona mentalità e abbiamo continuato a spingere anche a risultato acquisito”.

LEGGI ANCHE >>> Juventus-Lecce, Higuain: “Periodo brutto, ho cambiato qualcosa nella mia testa”

Juventus-Lecce, da Higuain a Pjanic: Sarri in conferenza stampa

Maurizio Sarri (Getty Images)

Higuain ha sofferto nell’ultimo periodo, questa pandemia lo ha molto colpito e segnato. Sembravamo dei pazzi a parlargli di calcio. Fa piacere il rientro dopo un brutto periodo e che si sia completamente riconciliato col calcio. E’ uno degli attaccanti centrali più forti che ci sono circolazione. Averlo in piena efficienza può essere determinante per noi per il finale di stagione”

Bentancur ha avuto un crampo ad un adduttore, non volevo rischiarlo oltre visto il calendario fitto. Avere Douglas Costa in panchina è una grandissima risorsa. Un giocatore con le sue caratteristiche può dare la svolta alla partita. E’ un’arma importantissima sia dall’inizio che a gara in corso. Viste le defezioni e gli infortuni non ci possiamo permettere di fare grandi cambiamenti al momento. Ci possiamo permettere un turnover molto limitato”.

Pjanic ha fatto una gara di buon livello. Dopo la lunga sosta si è riapprocciato nella maniera giusta e sta crescendo di gara in gara. Cristiano Ronaldo in questa fase può giocare con continuità, può avere dei momenti di stanchezza ma gli fa comodo giocare. Bisognerà però trovare a lungo andare qualche spezzone per farlo rifiatare. E’ un campione comunque che si sa ascoltare e si renderà conto per primo quando sarà il momento di riposare”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Juventus-Lecce, Sarri: “Pjanic al Barcellona? Io non so niente, spero resti”

Calciomercato Inter, colpo Hakimi: si chiude nel weekend, le ultime di CM.IT