Serie A, dai contratti agli orari: parla il Vicepresidente AIC

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:24
Calcagno (AIC) su contratti e prestiti calciatori in scadenza 30 giugno 2020
Umberto Calcagno

Ecco le parole di Umberto Calcagno, vicepresidente AIC, ai microfoni di ‘Rai GR Parlamento’, nel corso della trasmissione ‘La Politica nel Pallone’.

Torna a parlare Umberto Calcagno. In un’intervista a ‘La Politica nel Pallone’, su Rai Gr Parlamento, il vicepresidente AIC ha trattato diversi tempi. A partire dagli orari delle partite, con i calciatori poco propensi a scendere in campo il pomeriggio:

“Evitare di giocare con il caldo pomeridiano era una proposta costruttiva per tutelare la salute degli atleti, reduci da un lungo periodo di inattività e che dovranno oltretutto affrontare un calendario molto compresso. È interesse di tutti la tutela della salute di chi va in campo, anche a salvaguardia dello spettacolo”.

CALCIO COMPATTO – “Al di là della diversità di vedute tra le varie componenti calcistiche, oggi il nostro mondo si è ricompattato, tutti si sono messi a remare dalla stessa parte e i risultati si vedono. Non tutti i problemi sono stati risolti e continueremo a lavorare per trovare insieme le soluzioni adeguate”.

Per restare aggiornato con tutte le news legate al mondo del calcio CLICCA QUI

CONTRATTI IN SCADENZA IL 30 GIUGNO – “Ritengo che tutti abbiano bene in mente che la ripresa dovrà comportare sacrifici per qualcuno, si giocherà per un mese e mezzo in più e di questo si dovrà tener conto. Magari chi ha contratti biennali sarà avvantaggiato, altri dovranno sedersi ad un tavolo e trovare soluzioni con più soggetti”.

LEGA PRO – “La decisione di chiudere anticipatamente la stagione, è stata una scelta politica sbagliata che non permetterà probabilmente di concludere i campionati con l’attuale format, scaricando su 15 società l’errore commesso dall’Assemblea del 7 maggio scorso”.

PROSPETTIVE – “Auspichiamo che tutti i ragionamenti fatti su altre soluzioni per chiudere la stagione non si debbano mettere in atto: dobbiamo dare valore sportivo ai due terzi dei campionati fin qui disputati e quindi ci auguriamo che i verdetti, per tutte e tre le leghe, avvengano sul campo”.

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, tifosi a luglio: il piano per riaprire gli stadi

Serie A, svelato il ‘piano C’: come funzionerà l’algoritmo