Serie A, i dubbi di Cairo allontanano la ripresa: “Molto complicato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:59
Serie A Cairo
Urbano Cairo © Getty Images

Il presidente del Torino Urbano Cairo esprime le sue perplessità sulla ripartenza della Serie A: no ai playoff e dubbi sul prossimo campionato

“Molto complicato”: Urbano Cairo non nasconde le perplessità sulla ripresa della Serie A. Intervenuto a ‘Radio 1’, il presidente del Torino esprime i dubbi intorno alla ripartenza: “Sembra che si riprenda il 13 o il 20 giugno. I giocatori però faticheranno molto: c’è rischio alto di infortuni e ora vanno piano per paura di farsi male. Come gli altri ho votato per riprendere – spiega – ma ho dei dubbi”.

LEGGI ANCHE >>> ESCLUSIVO – Serie A verso la ripartenza: riunione dei medici in corso

Cairo dice la sua sulle porte chiuse: “Non è un grande spettacolo e probabilmente si giocherà senza pubblico anche il prossimo anno. Nuova stagione a settembre? Ma come si fa, è tutto complicato, troppo ravvicinato. Se finisci questa stagione il 20 agosto, servono 2-3 settimane di riposo e poi quattro per la preparazione: si inizierebbe ad ottobre e poi ci sono gli Europei. E’ tutto complicato”.

Infine, il suo no ai playoff e playout: “Se ci si ferma e non si può continuare il campionato, come si possono fare i playoff? E poi significherebbe cambiare le regole in corso: è difficile”.