FIFA, UFFICIALE: proroga contratto e rinvio calciomercato, le linee guida

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:36

Il documento della Federcalcio mondiale per l’emergenza coronavirus

FIFA CONTRATTI CALCIOMERCATO STIPENDI / Dalla scadenza dei contratti al taglio degli stipendi, passando per le date del calciomercato: la Fifa, in base al lavoro di una task force creata proprio per l'occasione, ha stilato alcune linee guida da seguire in seguito all'emergenza coronavirus. Si parte dai contratti in scadenza: si dà il via libera a prorogare le scadenze fino a quando la stagione non sarà terminata effettivamente: una decisione che secondo la Fifa è “in linea con l'intenzione originale delle parti al momento della firma del contratto e dovrebbe anche preservare l'integrità e la stabilità sportiva”; inoltre lo stesso principio sarà applicato anche ai contratti che partiranno all'inizio della prossima stagione: l'entrata in vigore sarà spostata all'inizio effettivo della stagione. Le ultimissime di calciomercato: clicca qui!

Per quanto riguarda il tema del taglio degli stipendi, la Fifa invita club e giocatori a lavorare ad un intesa e nel caso in cui questo tentativo andrà a vuoto, interverrà seguendo questi parametri: autentico tentativo da parte del club di raggiungere un accordo; situazione economica della società; proporzionalità dell'adeguamento dei contratti; il reddito netto dei giocatori dopo l'adeguamento; uguaglianza nel trattamento dei giocatori. 

LEGGI ANCHE >>> Serie A, ESCLUSIVO Calcagno (AIC): “Taglio stipendi? È una provocazione! Brutta figura dei presidenti”

Infine, per le date del calciomercato, la Fifa consentirà lo spostamento della sessione estiva in modo che possa cadere tra la fine della stagione in corso e l'inizio della prossima, cercando di garantire “un livello generale di coordinamento” e tenendo conto comunque “della necessità di proteggere la regolarità, l'integrità e il corretto svolgimento delle competizioni, in modo che i risultati sportivi di qualsiasi competizione non siano ingiustamente alterati”.