Coronavirus, dalla camminata genitore-figlio al jogging: il Viminale fa chiarezza

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:44

Un paio di chiarimenti importanti inviati ai prefetti sui divieti di assembramento e spostamenti

CORONAVIRUS JOGGING GENITORI FIGLI VIMINALE / Per diverse settimane si è discusso della possibilità o meno di effettuare jogging, considerando l'attuale stato di emergenza in cui versa l'Italia per il Covid-19. Nella giornata di oggi una nuova circolare inviata dal Viminale ai prefetti regala ulteriori chiarimenti sui divieti di assembramento e spostamenti affermando che: “è da intendersi consentito, ad un solo genitore, camminare con i propri figli minori in quanto tale attività può essere ricondotta alle attività motorie all'aperto, purché in prossimità della propria abitazione. L'attività motoria generalmente consentita non va intesa come equivalente all'attività sportiva (jogging)“. È invece possibile camminare in prossimità della propria abitazione. 

LEGGI ANCHE >>> Coronavirus, Protezione Civile: “Oltre duemila contagiati in più, 1109 guariti”