Emergenza Coronavirus, partite a porte chiuse | L’annuncio del ministro Spadafora

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:49

Ulteriore chiarimento sulla possibilità di giocare senza pubblico la prossima settimana

CORONAVIRUS SERIE A PORTE CHIUSE SPADAFORA / Italia in fibrillazione per l'emergenza legata al Coronavirus. Nelle aree interessate dall'emergenza Coronavirus le partite si disputeranno a porte chiuse. A confermarlo è stato il ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora, che ai microfoni del 'Tg2' ha sottolineato: “Sono gia’ in vigore ordinanze che vietano manifestazioni sportive fino a domenica prossima compresa, inzialmente nelle regioni di Piemonte, Lombardia e Veneto. Con i provvedimenti che stiamo firmando in questi minuti estendiamo (il divieto, ndr) anche al Friuli Venezia Giulia, alla Liguria e all’Emilia-Romagna, ma venendo anche incontro alle richieste legittime che sono arrivate dal mondo sportivo abbiamo consentito di disputare gli eventi a porte chiuse”. Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

LEGGI ANCHE >>> Emergenza Coronavirus: tutti gli aggiornamenti in diretta 

Spadafora ha quindi evidenziato che “non è stato esteso al resto d'Italia perché non esistono le condizioni per prendere misure gravi”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Europa League, Inter-Ludogorets | Arrivata la decisione UFFICIALE

Coronavirus, Serie A a porte chiuse: come funzionano i rimborsi dei biglietti