PAGELLE E TABELLINO DI BOLOGNA-UDINESE: bene Orsolini, Skov Olsen non c’è

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:14

I voti e i giudizi del primo match del sabato della 25a giornata di Serie A

PAGELLE E TABELLINO BOLOGNA-UDINESE/ Si è conclusa in pareggio la partita tra Bologna e Udinese. Un tempo per ogni squadra, con l’Udinese che capitalizza l’unica occasione della gara e con i padroni di casa che devono costruire moltissimo prima di trovare il gol. Bene le linee difensive di entrambe le squadre, ma a fare la differenza sono le giocate delle due punte Okaka e Palacio.

 

BOLOGNA

Da Costa 6 – Incolpevole nell’occasione del gol di Okaka, risponde bene ogni volta che può e non fa rimpiangere l’influenzato Skorupski.

 

Tomiyasu 6 – Fa fatica a contenere Sema e migliora quando lo svedese abbandona il campo. Raggiunge la sufficienza servendo l’assist del pareggio a Palacio.

 

Danilo 6 – Per il brasiliano non è una partita come tutte le altre vista la lunga militanza con la maglia dell’Udinese. I suoi clienti non sono dei più semplici ma porta a casa una partita attenta e ordinata.

 

Bani 6,5 – Tiene bene sia in velocità contro Lasagna che nello scontro fisico con Okaka. Il migliore della sua linea difensiva.

 

Mbaye 5,5 – Bene nella fase offensiva ma fa fatica nei ripiegamenti difensivi. Gioca fuori ruolo, adattato come terzino sinistro, ma alcune imprecisioni non sono tollerabili.

 

Poli 6,5 – Lotta come un leone in mezzo al campo mettendo ordine alle geometrie del Bologna e rompendo le linee di passaggio dell’Udinese. Uno dei più caparbi. Dall’82’ Juwara sv.

 

Dominguez 5,5 – Il Bologna lo ha aspettato tanto e sarebbe giusto che ora ripagasse questa fiducia. Migliora quando il Bologna tenta il tutto per tutto.

 

Skov Olsen 4,5 – Nettamente il peggiore in campo, non riesce mai ad essere incisivo. Dal 59’ Baldursson 6,5 – Esordio in Serie A molto positivo per il classe 2002. Nell’emergenza del Bologna Mihajlovic sceglie di puntare su di lui e un motivo ci sarà: giocate intelligenti e personalità da vendere. Il mattino, per lui, ha l’oro in bocca.

 

Orsolini 6,5 – Il migliore dei suoi. Il giovane esterno è il catalizzatore di gran parte delle giocate offensive dei suoi. Dribbla, crossa e calcia, ma gli manca il gol per suggellare una prestazione molto positiva.

 

Barrow 6 – Avulso dal gioco per gran parte del primo tempo, il gambiano riesce a uscire nella seconda metà di gioco. Si dà molto da fare ma non riesce a colpire Musso.

 

Palacio 6 – L’argentino è il punto di riferimento dell’attacco dei padroni di casa ma sembra poco lucido. Lavora tanto per i suoi e trova il gol del pareggio negli ultimi secondi della partita.

 

Mihajlovic 6 – Ci si aspettava un Bologna molto più aggressivo, invece gli emiliani regalano il primo tempo agli ospiti. I suoi migliorano però nella seconda frazione e riescono a trovare il pari. Positiva la decisione di puntare su Baldursson.

 

UDINESE

Musso 6,5 – Tante buone parate per il portiere argentino, che giornata dopo giornata si conferma come uno dei migliori portieri della Serie A. Incolpevole in occasione del gol di Palacio.

 

Becao 6 – I suoi avversari non brillano ma il brasiliano – come il resto della linea difensiva – svolge bene i compiti richiesti da Gotti. Non disdegna le incursioni offensive.

 

Troost-Ekong 6 – Attento come i suoi compagni, annulla gran parte dei sogni di speranza di Palacio e soci, ma si arrende all’ultimo.

 

Nuytinck 6,5 – Gioca dalla parte di Orsolini ma l’olandese non si scompone, difendendo bene e portando a casa una prestazione di tutto rispetto. Inspiegabile il suo inutilizzo per tutta la gestione Tudor.

 

Stryger Larsen 6 – Spinge bene sulla destra ma è attento anche in fase difensiva. Risulta a volte un po’ confusionario ma capisce i momenti della gara e si sacrifica per la squadra.

 

De Paul 6 – Non brilla come al solito, ma si carica la squadra sulle spalle nei momenti di maggiore difficoltà. Dai suoi piedi passano tutte le azioni di contropiede dell’Udinese.

 

Mandragora 5,5 – Tocca tanti palloni ma non riesce mai a rendersi pericoloso. Fa un po’ di confusione e gli manca la solita precisione.

 

Fofana 5 – Festeggia la sua presenza numero 100 in Serie A ma la sua gara non è tra le migliori di queste. Evanescente anche nel miglior momento dei suoi. Dal 63’ Walace 6 – Diventa il play della squadra nel momento di maggior sofferenza dei suoi. Copre bene e aiuta la squadra nelle ripartenze.

 

Sema 6,5 – Il migliore dei suoi fino al momento del cambio obbligato. Spinge molto sulla fascia sinistra e rappresenta la migliore arma offensiva dei suoi. Dal 37’ Zeegelaar 5 – Spinge poco e difende peggio, facendo rimpiangere il suo compagno di squadra.

 

Lasagna 5,5 – Sono pochi i palloni giocabili dal capitano dei friulani, ma anche le poche volte in cui viene chiamato in causa non si rende mai pericoloso. Partita difficile per l’attaccante bianconero. Dall’81’ Jajalo sv.

 

Okaka 6,5 – Fa quello che un attaccante deve fare: segnare. Lotta su tutti i palloni e nonostante le poche palle si fa valere contro i rocciosi difensori avversari.

 

Gotti 6 – Prepara la partita nel migliore dei modi e la sua squadra si arrende solamente all’ultimo. La vittoria manca da tanto tempo ma la squadra sembra seguirlo con fiducia.

 

Pasqua 6,5 – Dirige bene la partita e dispensa con cura i (pochi) cartellini. La gara non gli sfugge mai di mano.

 

 

 

TABELLINO BOLOGNA-UDINESE

 

BOLOGNA (4-2-3-1): Da Costa; Tomiyasu Bani Danilo Mbaye; Poli Dominguez; Skov Olsen Orsolini Barrow; Palacio.
Allenatore: Mihajlovic.
A disposizione: Breza, Sarr, Corbo, Bonini, Mazza, Luci, Cangiano, Stanzani.

 

UDINESE (3-5-2): Musso; Becao Troost-Ekong Nuytinck; Stryger-Larsen De Paul Mandragora Fofana Sema (dal 37’ Zeegelaar); Lasagna Okaka.
Allenatore: Gotti.

A disposizione: Nicolas, Perisan, Samir, ter Avest, Nestorovski, Teodorczyk.

 

Arbitro: Pasqua.

Marcatori: Okaka (33’) Palacio (90’+1).
Ammoniti: Mbaye 51’, De Paul 51’, Okaka 84’.

 

Gianluca Notari