Calciomercato Napoli, rivoluzione totale: scelto il ‘sostituto’ di Koulibaly

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:39

I partenopei ascolteranno offerte per il centrale senegalese e lavorano al colpo Pezzella

CALCIOMERCATO NAPOLI KOULIBALY PEZZELLA / Saranno mesi di profondi cambiamenti per il Napoli che a gennaio ha avviato una rivoluzione che andrà avanti anche in estate. Tanti colpi già messi a segno, altri bloccati per la finestra estiva con il reparto difensivo che subirà un forte restyling. Preso Rrahmani, infatti, i dirigenti partenopei continuano a lavorare anche su Kumbulla, altro gioiello messo in vetrina del Verona, ma non solo. Tutte le news di calciomercato e non solo: CLICCA QUI!

Secondo 'Sky' vanno registrati anche nuovi contatti con l'entourage di German Pezzella, centrale classe '91 della Fiorentina. Nel corso dei contatti tra le parti, il giocatore avrebbe dato la propria disponibilità di massima al trasferimento in azzurro. Ora la palla passa al Napoli che deve trattare e convincere la dirigenza viola a cedere l'argentino arrivato nel 2018 dal Betis per circa 10 milioni di euro. Un arrivo che potrebbe rappresentare il preludio ad una partenza pesante nel reparto arretrato ed il principale indiziato rimane quel Kalidou Koulibaly sempre corteggiatissimo dai top club europei. La novità, secondo 'Sky', è che i partenopei ora potrebbero ascoltare offerte per il giocatore fin qui sempre definito incedibile. Il rendimento stagionale al di sotto delle aspettative però ha fatto cambiare gli scenari e l'offerta giusta potrebbe convincere il Napoli a cedere.

Calciomercato Napoli, Boga nome caldo per l'attacco

Ma non solo difesa. Perché secondo la stessa emittente gli azzurri stanno valutando con attenzione anche la situazione in attacco con Mertens e Callejon in scadenza che non hanno ancora rinnovato e per questo starebbero lavorando ad un altro innesto offensivo con il nome di Boga del Sassuolo che interessa in modo particolare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Napoli, Juric per il dopo Gattuso: l'annuncio in conferenza