Inter-Milan, Ibra punge i nerazzurri: “Non da secondo posto, pensavo di più…”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:38

Il gigante svedese analizza il ko nel derby: “Primo tempo quasi perfetto, ma dopo il secondo gol abbiamo smesso di crederci”

INTER MILAN IBRAHIMOVIC / Non basta un grandissimo Zlatan Ibrahimovic al Milan. Il gigante svedese trascina letteralmente i suoi con il gol e l'assist che nel primo tempo mandano le squadre al riposo sul 2-0. Poi il crollo nella ripresa e i 4 gol nerazzurri, che a fine gara festeggiano l'aggancio in vetta alla Juventus. Nel postpartita arrivano le parole dell'ex LA Galaxy ai microfoni di 'Sky Sport', che prova ad analizzare la partita: “Difficile spiegare. Primo tempo quasi perfetto, nel secondo totalmente al contrario. Nell'intervallo ci siamo detti che sarebbero stati importanti i primi 15 minuti della ripresa e nei primi 15 minuti abbiamo preso 2 gol. Nel primo tempo abbiamo seguito tatticamente tutto quello che abbiamo fatto in settimana, poi dopo i gol abbiamo perso fiducia e abbiamo giocato senza crederci”.

Ibrahimovic continua: “Che clima c’era nello spogliatoio? Quando perdi è difficile, soprattutto in un derby così. Giovedì c’è un’altra partita (in Coppa Italia, ndc), recuperiamo bene per quella. Abbiamo fatto pressing alto nel primo tempo, poi c’è stato il primo gol e abbiamo smesso di pressare, girare il pallone. Dopo il secondo è caduto tutto. Poi in queste partite ci vuole anche l’esperienza, se vinci 2-0 devi saper gestire, soprattutto contro una squadra come l’Inter, che nel primo tempo non l’ho vista da secondo posto. Pensavo di più, poi nella ripresa hanno dimostrato che sono da secondo”.