Derby Inter-Milan, ESCLUSIVO Coco: “Rossoneri Ibra-dipendenti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:12

Il doppio ex presenta il derby, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it

INTER MILAN COCO / Con i colori rossoneri è nato e cresciuto, sia come uomo che come calciatore. Poi l’avventura con l’altra squadra di Milano e l’avventura spagnola con il Barcellona. Insomma, Francesco Coco qualche partita importante nella propria carriera l’ha giocata e anche da protagonista. Soprattutto i derby, quelli della Madonnina, che sempre polarizzano l’attenzione dell’Italia calcistica. “Il Derby è sempre il Derby e sono sicuro che domenica ci sarà un’atmosfera fantastica – spiega Coco in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it –  San Siro quando è pieno ha un fascino particolare, sarà una grande partita. La classifica conta poco quando si affrontano partite del genere. Il derby lo devi sentire, altrimenti non lo vinci: è una di quelle partite che si vincono con il cuore, con il sentimento, con quel qualcosa in più. E’ anche vero che ora si sente un po’ meno rispetto a quando lo giocavamo noi. Adesso, ci sono tanti stranieri, quindi la partita viene percepita diversamente”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato, Mourinho sfida il Milan | Ritorno di fiamma in Serie A

 Coco non ha dubbi: “L'Inter arriva meglio al Derby, il Milan è Ibra-dipendente”

Un Derby che quest’anno, però, si preannuncia spettacolare, anche e soprattutto per i possibili scossoni alla classifica. Eppure, per Coco, una squadra arriva maggiormente favorita rispetto all’altra: “L’Inter ha dimostrato di essere una squadra tosta e organizzata, rafforzatasi molto anche sul mercato. Adesso, con i nuovi acquisti si è avvicinata ancor di più alla Juventus. Tuttavia, i bianconeri restano un gradino sopra e la squadra di Conte non dovrà compiere passi falsi, sia nel derby che nelle altre partite che verranno. Se vuoi giocarti lo Scudetto fino alla fine, devi tenere il passo senza mai rallentare. Se invece concedi qualche punto di vantaggio alla Juventus, diventa quasi impossibile recuperarglieli. Detto ciò, l’Inter arriva sicuramente meglio del Milan al Derby, per classifica, per qualità e per organizzazione di squadra”. 

LEGGI ANCHE >>> Milan, Ibrahimovic 'ruggisce' in vista del derby contro l'Inter

Anche perché, secondo Coco, i rossoneri non stanno vivendo un grande momento: “E’ vero, hanno fatto sette punti nelle ultime tre, ma li hanno fatti contro squadre normali, quindi ci potevano stare. Anzi, a dirla tutta, il pareggio con il Verona può addirittura stonare. E poi inizia a trasparire una dipendenza da Ibrahimovic, il che può preoccupare. Hanno tanti giovani, ma ad oggi non è in una situazione tranquilla. I calciatori non sono sereni anche per quello che succede a livello societario. Il Milan resta un punto di domanda”. Un punto di domanda, però, che non intaccherà il tifo e le simpatie del rossonero Coco: “Sono sempre stato milanista sin da piccolo. Per me il Milan è più di una fede. E’ la mia seconda casa, dove sono cresciuto e maturato”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Calciomercato Juventus, Bernardeschi 'orgoglio' Barcellona con sguardo al futuro

Calciomercato Milan, ufficiale: Abanda in Svizzera