Inter, Lukaku e il retroscena sull’arrivo in nerazzurro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:03

L’attaccante belga ha parlato anche di Ibrahimovic

INTER LUKAKU  IBRAHIMOVIC / Ha zittito le perplessità a suon di gol: 20 in 29 partite nella sua prima stagione in Italia. Romelu Lukaku si è presa l'Inter, diventando un leader riconosciuto in campo e fuori. L'attaccante belga intervistato a 'Tiki Taka' ha rivelato un retroscena di quando era bambino, partendo dal gol segnato contro il Milan nel derby di andata: “Quel gol è stata una grande emozione perché ho sempre sognato di giocare nell'Inter. La prima finale che ho visto è stata Inter-Lazio e da allora avevo l'ambizione di giocare in Italia e all'Inter”. 

LEGGI ANCHE —> Inter, razzismo e retroscena su Conte: Lukaku dice tutto!

Ora con i nerazzurri si accingono a sfidare il Milan nel derby di ritorno e la stracittadina sarà l'occasione per la sfida tra Lukaku e Ibrahimovic, anche se resta ancora qualche dubbio sulla presenza dello svedese. Lukaku parla proprio dello svedese e del loro rapporto nella stagione condivisa allo United: “Ibrahimovic è un campione, un grande professionista. Lui lavora ogni giorno: quel che lui ha fatto a Los Angeles, a Manchester e prima al Psg, significa che è uno che lavora. E' un grande campione e io lo rispetto perché ai tempi del Manchester United i consigli che mi dava ogni giorno erano la cosa più bella”.