PAGELLE E TABELLINO JUVENTUS-PARMA: CR7 non si ferma, Darmian bocciato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:01

All”Allianz Stadium’ decide la doppietta di Cristiano Ronaldo. Non basta ai ducali la rete di Cornelius

JUVENTUS PARMA PAGELLE TABELLINO / Cristiano Ronaldo nel segno di Pietro Anastasi, ricordato con un minuto di silenzio e omaggiato dai cori dei tifosi dell'Allianz Stadium. E' ancora una volta CR7 a trascinare in campionato la Juventus, portando la squadra di Sarri a +4 sull'Inter. La doppietta del fuoriclasse portoghese (a quota 16 in Serie A) consente alla 'Vecchia Signora' di piegare un coriaceo Parma e allungare in classifica. Dybala non brilla come al solito ma regala al portoghese la rete del raddoppio, mentre de Ligt è un baluardo nel reparto difensivo. Ramsey delude ancora, ai ducali non bastano le buone prove di Sepe ed Hernani oltre al momentaneo pareggio di Cornelius. Doppio infortunio, uno per parte: Sarri perde Alex Sandro, D'Aversa invece dovrà fare a meno di Inglese nelle prossime gare.

JUVENTUS

Szczesny 6 – Vigila sulle conclusioni da fuori. Solo qualche spavento nel finale.

Cuadrado 6 – Un po' svagato all'inizio, sale di tono in corso d'opera.

Bonucci 6,5 – Regista arretrato, aiuta Pjanic nella primo step della manovra juventina. Attento in marcatura.

De Ligt 7 – Prova di sostanza, si ripete dopo Roma e Udinese. Puntuale negli anticipi, dominatore sulle palle alte. Salva su Sprocati nel finale.

Alex Sandro 6 – Un problema muscolare lo toglie subito fuori dai giochi (20' Danilo 6,5 – Tiene a bada Kulusevski, minaccioso anche al tiro: Sepe si supera sulla violenta conclusione dell'ex City).

Rabiot 6,5 – Partita in crescendo, sempre più nel vivo nella manovra bianconera. Anche se, ingenuamente, perde ancora qualche pallone di troppo.

Pjanic 6 – Sottotono nella prima frazione, lento nel far girare la sfera. Più presente nella ripresa, anche senza incantare.

Matuidi 6,5 – Moto perpetuo e polmoni a profusione. Corre fino al 93': elemento indispensabile per Sarri.

Ramsey 5,5 – Si muove lungo tutto il fronte offensivo, senza però lasciare tracce del suo passaggio. Gli gira anche male: colpisce il legno nel recupero della prima frazione (59' Higuain 6,5 – Dà peso all'attacco, la sua presenza mette alle strette i centrali del Parma).

Dybala 6 – Non illumina nella prima parte, più frizzante dopo l'intervallo. Recapita (col destro) sui piedi di Ronaldo l'assist per il gol vittoria (80' Douglas Costa s.v.)

Cristiano Ronaldo 7,5 – Caparbio, trova il vantaggio grazie alla deviazione di Darmian. Nella ripresa la mette nuovamente in buca sul servizio di Dybala, per la rete numero 16 in campionato. Graffia da sette partite consecutive in campionato, undici gol totali: numeri da CR7. Mezzo punto in meno per la marcatura su Cornelius nell'1-1 ospite.

Allenatore: Sarri 6,5 – Juve non brillantissima, che comunque raggiunge l'obiettivo di giornata: allungare a +4 sull'antagonista Inter. Sfrutta il momento magico di Ronaldo, anche se sul piano del gioco c'è da registrare un passo indietro rispetto alle ultime esibizioni.

PARMA

Sepe 6,5 – Attento su Ronaldo nel primo tempo, gran intervento a terra sul potente destro di Danilo. Incolpevole sulla doppietta di CR7.

Darmian 5 – Primo tempo diligente, poi la deviazione sul tiro di Ronaldo che sblocca la contesa. Qualche sbavatura di troppo: serata da dimenticare.

Iacoponi 5,5 – Poche difficoltà all'inizio, poi la partita si complica quando entra in cattedra Ronaldo.

Bruno Alves 5,5 – Serata dura contro l'amico Cristiano. Fa quel che può anche con un altro rivale scomodo come Higuain.

Gagliolo 6 – Non toglie mai il piede: sono scintille con Cuadrado sull'out sinistro del Parma.

Hernani 6,5 – Palleggia con costrutto e non si fa intimorire dal centrocampo avversario. Tosto in interdizione.

Scozzarella 6,5 – Regia attenta, prezioso anche in fase di contenimento. Serve sulla testa di Cornelius la palla dell'1-1 (66' Sprocati 5,5 – Non sfrutta un'ottima occasione per il 2-2).

Kurtic 6 – Primo tempo ad alta intensità: macina chilometri, fa valere il fisico in mediana. Meno arrembante dopo l'intervallo.

Kulusevski 6 – Si vede poco nella prima frazione, più vispo e pericoloso nella seconda parte. Duella con Danilo, senza trovare però lo spunto vincente. I tifosi bianconeri lo applaudono e lo aspettano a luglio (88' Siligardi s.v.).

Inglese 6 – Qualche sponda preziosa e il solito lavoro sporco nel far salire la squadra. Nuovo stop: stagione finora maledetta per lui (44' Cornelius 6,5 – Bravissimo nell'anticipare il totem Ronaldo per il gol del momentaneo pareggio. Fa a sportellate con de Ligt e Bonucci).

Kucka 5,5 – Si sacrifica nella zona di competenza, manca però di mordente sulla trequarti bianconera.

Allernatore: D'Aversa 6 – Parma determinato, che interpreta quasi alla perfezione il primo tempo. Reagisce con Cornelius, non demorde dopo il nuovo vantaggio di Ronaldo e fino alla fine mette paura alla Juventus. 

Arbitro: Di Bello 6 – Partita attenta, diretta senza particolari difficoltà.

TABELLINO

Juventus-Parma 2-1 – 43' e 58' Cristiano Ronaldo; 55' Cornelius (P)

Juventus (4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro (20' Danilo); Rabiot, Pjanic, Matuidi; Ramsey (59' Higuain); Dybala (80' Douglas Costa), Cristiano Ronaldo. A disposizione: Pinsoglio, Buffon, Rugani, Emre Can, Bernardeschi, Coccolo. Allenatore: Maurizio Sarri

Parma (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, Bruno Alves, Gagliolo; Hernani, Scozzarella (66' Sprocati), Kurtic; Kulusevski (88' Siligardi), Inglese (44' Cornelius), Kucka. A disposizione: Colombi, Alastra, Dermaku, Brugman, Laurini, Barillà, Pezzella. Allenatore: Roberto D'Aversa

Arbitro: Di Bello (sez. Brindisi)

VAR: Valeri

Ammoniti: Kurtic (P)

Espulsi:

Note: recupero 3' e 3'; spettatori 37.790