Addio De Rossi, la conferenza stampa: “Mi ritiro, resterò nel calcio”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:54

Il centrocampista lascia il Boca Juniors e appende gli scarpini al chiodo

ADDIO DE ROSSI CONFERENZA / Daniele De Rossi dice addio al Boca Juniors e al calcio giocato: la decisione è stata ufficializzata in una conferenza stampa alla quale ha partecipato anche il nuovo presidente del club argentino  Jorge Ameal alla quale parteciperà anche l'ex Roma. Calciomercato.it ha seguito in diretta le sue parole. 

AMEAL – “Non è per motivi calcistici o per mancanza di affetto per il Boca. Oggi dobbiamo salutare Daniele De Rossi”

DE ROSSI – “Non c'è nessun problema di salute o della mia famiglia. La nuova dirigenza mi ha mostrato affetto e ha cercato di trattenermi, ma la decisione è definitiva. Lascio perché la mia famiglia mi manca e anche io manco loro. Mi hanno detto di prendermi il tempo che voglio. Mi hanno offerto aiuto per risolvere quello che mi sta succedendo. Ma non ho bisogno di aiuto: devo tornare a casa mia. Saluto un club che è entrato nel mio cuore. credo di essere il primo giocatore a ritirarsi dopo le visite mediche. Sicuro continuerò a lavorare nel mondo del calcio, non so ancora con quale ruolo. 

LEGGI ANCHE —> Boca Juniors, De Rossi lascia l'allenamento: si ritira

QUESTIONI FAMILIARI – “Non voglio entrare troppo nei dettagli. La mia figlia più grande, di un altro matrimonio, è rimasta in Italia. E una ragazza ha bisogno di suo padre vicino. Potrebbe essere in pericolo e devo avvicinarmi. Qui siamo lontani. Non ci sono altre ragioni, se avevo 25 anni avrei deciso in modo diverso, ma questo è”

BOCA PER SEMPRE – “Non mi piace vendere fumo, ma farò parte del Boca per sempre. Le persone che ho trovato qui lo hanno trasformato in qualcosa di magico. Mi hanno accolto come se fossi un fratello. Le ringrazio per questa opportunità.”

DECISIONE – “Sono tornato a Buenos Aires con la decisione già presa. Ho pensato che fosse rispettoso venire qui, parlare faccia a faccia e dire cosa succede. Ho dato alla dirigenza tutti i dettagli del perché ho preso questa decisione, più di quelli che ha la stampa”.

RITIRO – “Ci penso da ottobre-novembre … Mia moglie si è svegliata alle 3 del mattino e mi ha trovato così, con gli occhi aperti, guardando il soffitto e pensando. Non riuscivo a dormire. È stato molto difficile per me decidere di lasciare il calcio giocato”. 

FUTURO – “Scoprirò come la mia vita si evolverà dopo il calcio. Vorrei fare l'allenatore, ma dovrò studiare. Non mi allontanerò molto da questo mondo, il calcio è la mia vita”.

LEGGI ANCHE —> De Rossi, anche motivi personali dietro l'addio al Boca Juniors