Bologna, Mihajlovic dispiaciuto per il mancato arrivo di Ibrahimovic: la confessione

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:08

Il tecnico del felsinei torna sull’affare più chiacchierato dell’inverno

BOLOGNA MIHAJLOVIC IBRAHIMOVIC MILAN / Il ritorno di Zlatan Ibrahimovic al Milan è stato il primissimo botto di un calciomercato invernale che promette scintille. Una lunga telenovela conclusa con il rientro in rossonero del gigante svedese che inizialmente era stato anche accostato al Bologna dell'amico Sinisa Mihajlovic. Proprio il tecnico serbo è tornato sull'affare più chiacchierato degli ultimi tempi intervistato da 'Sportweek', magazine de 'La Gazzetta dello Sport': “Se mi è dispiaciuto che Ibrahimovic abbia scelto il Milan invece del Bologna? Sì, perché penso che si sarebbe divertito più qui. Il nono posto attuale è un grande risultato. E il merito va alla società, allo staff tecnico, alla squadra. Io ho fatto poco… L’obiettivo è migliorare il decimo posto dello scorso anno”

LEGGI ANCHE >>> Milan, Ibrahimovic si presenta: “Tante richieste, un anno fa non ero pronto. Ronaldo mi stimola”

Bologna, la nuova vita di Mihajlovic

Mihajlovic ha quindi proseguito sulla Serie A: “Conte sta ottenendo il 120% dai suoi uomini, ma considero la Juve ancora la più forte anche se in questo momento non è più la Juve di Allegri e non è ancora quella di Sarri. La Lazio sta facendo cose enormi e ne sono contento. L’Atalanta è una piccola Juve, un esempio per tutte le squadre di medio livello”.

IL CAMBIAMENTO – “Ho scoperto una parte di me che non conoscevo: vivo tutto più intensamente. Mi godo ogni istante e ho imparato a contare fino a 6-7, prima di arrabbiarmi, so che posso arrivare a 8. A 10 non chiedetemelo, non è roba per un uomo come me”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Milan, Ibrahimovic: “Ho tanta fame. Ecco il mio obiettivo”

Bologna, Mihajlovic guarda in casa Torino: tre nomi al vaglio