PAGELLE E TABELLINO JUVENTUS-UDINESE: Ronaldo torna CR7, Okaka non punge

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:09

I bianconeri di Sarri trascinati dal tridente da ‘bar’ Dybala-Cristiano-Higuain nel match dell”Allianz Stadium’

JUVENTUS UDINESE PAGELLE TABELLINO /  La Juventus ritrova la vittoria in campionato dopo i passi falsi con Sassuolo e Lazio. Cristiano Ronaldo torna a brillare e con la sua doppietta trascina la 'Vecchia Signora' nel match casalingo contro l'Udinese. Il 'Dybaldo' funziona, Dybala e Higuain supportano a meraviglia CR7 nel pomerigigo dell''Allianz Stadium'. Bene Bentancur come vice-Pjanic, conferma per Demiral. Ancora a segno Bonucci. Okaka non punge nell'Udinese, De Paul si sveglia solo nella ripresa ma non convince. Pussetto nel recupero rende meno amaro il ko degli uomini di Gotti. 

JUVENTUS

Buffon 6,5 – L'uomo dei record in bianconero. Si fa trovare pronto su Lasagna e Fofana. 

Danilo 6 – Diligente sulla destra, si sovrappone a Rabiot quando ne ha la possibilità.

Bonucci 7 – Si riscopre ancora una volta bomber: terzo centro stagionale, il secondo consecutivo in casa. Perfetto nell'impostazione da dietro, qualche sbavatura qua e là in marcatura (76' – De Ligt 6 – In campo per amministrare il risultato).

Demiral 7 – Che sportellate con Okaka: fa suo per ko il duello. Gioca con il coltetto tra i denti, risolutivo e super concentrato. Bissa la confortante prova di Leverkusen.

De Sciglio 6,5 – A tratti anche elegante, si merita gli applausi dello 'Stadium'. Ha vita facile sulla fascia.

Rabiot 6 – Parte bene, poi lentamente si spegne. Ancora troppo timido, anche se alcuni ricami sono apprezzabili.

Bentancur 7 – Gioca da veterano in cabina di regia, non fa sentire l'assenza dello squalificato Pjanic. Garra e geometrie al servizio della 'Vecchia Signora'.

Matuidi 6,5 – Macina chilometri: instancabile sulla sinistra dove fa da scudiero a CR7, coprendo anche le avanzate di De Sciglio. Chiude da capitano.

Dybala 7,5 – Sublimi e deliziosi alcuni suoi virtuosismi. Crea i presupposti per il vantaggio di Ronaldo, per poco non beffa con un pallonetto liftato Musso. Il 'Dybaldo' gira a meraviglia anche grazie ai suoi movimenti a collante tra centrocampo e attacco. Ennesima, meritatissima, standing ovation (75' Bernardeschi 6 – Tanta buona volontà nell'ultima porzione di partita).

Cristiano Ronaldo 8 – Una versione luccicante del vero CR7. Destro volante di ottima fattura a sbloccare il risultato, chirurgico sul raddoppio con il piede mancino. Nel finale va ad un passo dal tris personale (palo a colpo sicuro). Per il resto altri assoli partendo da sinistra, a creare costante superiorità numerica.

Higuain 7 – Centravanti, seconda punta, trequartista: partita a tutto campo del 'Pipita'. Una chicca l'assist a CR7, gli manca solo il gol che il connazionale Musso gli evita a più riprese (80' Douglas Costa s.v.).  

Allenatore: Sarri 7,5 – Il tridente da 'bar' funziona eccome. Esperimento riuscito, i bianconeri chiudono la pratica già all'intervallo. Da rivedere in test più attendibili, ma la Juve sarriana piano piano sta venendo fuori.

UDINESE

Musso 6,5 – Risponde due volte ad Higuain, non perfetto sul tris di Bonucci. Evita nel finale il poker di Ronaldo.

De Maio 5 – Ronaldo per due volte la mette in buca nel primo tempo. Complici anche le disattenzioni del francese.

Ekong 5 – In difficoltà come del resto tutta la retroguardia friulana sui tre tenori di Sarri.

Nuytinck 5,5 – Il meno peggio davanti a Musso. Qualche buon anticipo di testa.

Ter Avest 5,5 – Non va mai al cross, perde il confronto in fascia con De Sciglio.

Mandragora 6 – L'unico a salvarsi degli ospiti nella prima frazione. Dà battaglia anche a giochi fatti.

Fofana 5,5 – Un po' lento e macchinoso. Fa sentire i suoi muscoli, ma non sempre l'idea è quella giusta.

De Paul 5,5 – Primo tempo anonimo, assai deludente. Più intrapedente dopo l'intervallo: serve un paio di palloni invitanti a Lasagna. Forse un po' distratto dalle voci di mercato, con gli emissari dell'Inter oggi presenti a Torino (67' Wallace 6 – Cerca di dare sostanza in mezzo).

Stryger Larsen 6 – Non sempre continuo, ma almeno ci prova sulla corsia di competenza (86' Nestorovski s.v.).

Okaka 5 – Tanto lavoro oscuro ma poco produttivo per la squadra. Non sfugge mai alle grinfie di Demiral (60' Pussetto 6,5 – Vivace, rende meno amara la sconfitta con la zampata in pieno recupero).

Lasagna 5,5 – Dà profondità: le chances più pericolose dell'Udinese portano la sua firma. Ma davanti a Buffon difetta in cinismo.

Allenatore: Gotti 5 – Udinese che fa da sparring partner nel primo tempo, travolta da Ronaldo e Dybala. Segnali di risveglio nella ripresa, ma la prestazione complessiva è da dimenticare. Urgono correttivi.

Arbitro: Pasqua 6,5 – Non sbaglia nelle decisioni importanti. Gestione senza macchie.

TABELLINO

Juventus-Udinese 3-1 – 9', 37' Ronaldo; 45' Bonucci; 94' Pussetto (U)

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Danilo, Bonucci (76' de Ligt) Demiral, Alex Sandro; Rabiot, Bentancur, Matuidi; Dybala (75' Bernardeschi); Cristiano Ronaldo, Higuain (80' Douglas Costa). Allenatore: Sarri. A disposizione: Pinsoglio, Perin, Ramsey, Alex Sandro, Pjaca, Emre Can, Rugani, Muratore

Udinese (3-5-2): Musso; De Maio, Ekong, Nuytinck; Ter Avest, Fofana, Mandragora, De Paul (67' Wallace), Stryger Larsen (86' Nestorovski); Okaka (60' Pussetto), Lasagna. Allenatore: Gotti. A disposizione: Perisan, Nicolas, Sierralta, Opoku, Becao, Barak, Teodorczyk

Arbitro: Pasqua (sez. Tivoli)

VAR: Piccinini

Ammoniti: Dybala (J), Nuytinck (U), Bentancur (J)

Espulsi:

Note: recupero 0' e 5'; spettatori 39.127