PAGELLE E TABELLINO DI LAZIO-JUVENTUS: orrore Cuadrado, super Luis Alberto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:54

Voti e giudizi della gara valida per la quindicesima giornata di Serie A

PAGELLE E TABELLINO LAZIO JUVENTUS/ La Juventus perde il primo match di stagione e l’occasione per riprendersi la vetta. La Lazio davanti al proprio pubblico accorcia le distanze dai bianconeri e vince di rimonta con una prestazione da grande squadra. Al gol di Ronaldo che apre le marcature risponde Luiz Felipe nel primo tempo. Ripresa che inizia con i padroni di casa che crescono ma la Juve non si tira indietro. Dybala spreca da solo davanti a Strakosha il possibile vantaggio. Cuadrado inguaia la serata della squadra commettendo un fallo da rosso, visto da Var e non da Fabbri, su Lazzari.Gli uomini di Inzaghi salgono in cattedra e chiudono i bianconeri nella propria metà campo. Luis Alberto continua ad incantare e regalare assist al bacio per i compagni, Milinkovic lo premia con un grande gol da campione. Szczesny fa il miracolo sul rigore di Immobile e su Lazzari ma Caicedo chiude i giochi.

LAZIO

Strakosha 6 – Con prontezza blocca un tiro di Dybala. Viene mandato fuori tempo da Luiz Felipe sul gol di Ronaldo. Il portoghese ci riprova poco dopo ma reattivo salva la porta.

Luiz Felipe 6 – Sbaglia l’intervento su Ronaldo in occasione del gol. Si fa perdonare mandando in rete il pallone grazie all’assist millimetrico di Luis Alberto.

Acerbi 6 – Qualche disattenzione che poteva costagli cara. Si riprende con esperienza.

Radu 6 – Prestazione attenta e ordinata. Sempre in controllo del ruolo.

Lazzari  6,5– Galoppa sulla fascia con ottime penetrazione. Da migliorare la fase conclusiva.

Milinkovic  7 – Parte bene con grinta e buoni inserimenti. Sembra spegnersi ma buca la rete con un gol di grande fattura, stop e tiro.  Dal 90’ Caicedo 6,5 – Minuti di passerella per firmare la rete che chiude il match.

Leiva  6– Fa il lavoro sporco. Si preoccupa di fermare le ripartenze bianconere rimanendo stretto su Pjanic.

Luis Alberto 7,5 – Assist numero dieci e undici. Prima perla che finisce con perfezione sulla testa di Luiz Felipe per la rete del pareggio. Nella ripresa cresce l’intesa con Correa. Seconda perla per Milinkovic. Dal 76’ Parolo

Lulic 6,5 – Vince lo scontro su Cuadrado. Fisico e pressing che spiazzano il colombiano. Bene anche in fase offensiva.

Correa 6 – Fantasma durante la prima frazione di gioco, si fa notare prima di rientrare negli spogliatoi. Cresce nella ripresa, trovando maggiore complicità con Luis Alberto.

Immobile 5,5 – Manca la sua cattiveria nell’area avversaria.  Sul rigore si fa ipnotizzare dal portiere bianconero che para. Dal 85’ Cataldi -sv

All. Inzaghi  7,5 – La squadra è bene messa in campo. Qualità e cambi di gioco che spiazzano gli avversari per tutto il match.  

JUVENTUS

Szczesny 6,5 – Prende due gol con poche colpe. Prova ad evitare il contatto con Correa ma non ci riesce. Ipnotizza Immobile sul rigore e di riflesso reattivo anche sulla ribattuta. Altro miracolo su Lazzari, ma non può niente su Caicedo.

Cuadrado  4 – Partita peggiore da quando è in bianconero. Fatica a contenere Lulic e rallenta la ripartenza della squadra. Manca di concentrazione e con un fallo da ultimo uomo lascia il campo e la squadra in dieci.

Bonucci  5 – Non all’altezza. Impreciso e lento.

De Ligt 5,5 – Prestazione con poche sbavature. Si fa anticipare nell’azione del raddoppio biancoceleste.

Alex Sandro 6 – Ha un avversario difficile, sul lungo Lazzari ha un altro passo ma lo contiene.

Bentancur 6,5 – è costretto a lasciare il campo ma gioca quaranta minuti ad alto livello. Gamba cuore e dribbling. Uno due che manda in rete Ronaldo.  Dal 40’ Can  4,5– si perde in mezzo al campo. Non entra nel gioco di Sarri.

Pjanic 5,5  –  Sente la pressione di Leiva che lo segue come un’ombra. Prende un giallo evitabile, diffidato salterà la prossima partita.

Matuidi 5,5 – Fa sempre quello che gli viene chiesto. Suo l’errore sul pareggio biancoceleste. Non segue Luiz Felipe che va in rete.

Bernardeschi 5 – Senza né arte né parte, fase di confusione tattica. Migliora dopo le ultime uscite ma certo non incide quanto dovrebbe. Dal 71’ Danilo 5,5 – messo in campo per dare copertura ed evitare le incursione avversarie.

Dybala 6 – Primo tempo positivo. Va incontro al pallone e velocizza la manovra. Prova anche un tiro dalla distanza, un po’ troppo centrale. Fa partire l’azione che porta al gol del portoghese. Spreca un’occasione clamorosa solo davanti a Strakosha.

Ronaldo 6,5 – Torna a segnare su azione dopo quarantanove giorni. Tanta voglia di tornare al gol. Dà profondità alla squadra e ritrova la solita grinta.

All. Sarri 5,5 – Perde un  uomo importante a fine primo tempo e ne paga le conseguenze. La squadra soffre la pressione offensiva degli avversari  e nella ripresa manca la velocità nella manovra.

Arbitro Fabbri 5,5 – Estrae pochi cartellini per la prima parte del match. Sbaglia molte interpretazioni. Richiamato dal Var, cambia decisione ed espelle Cuadrado per il fallo da ultimo uomo di Lazzari.

TABELLINO

LAZIO-JUVENTUS:3-1

LAZIO(3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic ( 90' Caicedo), Leiva, Luis Alberto ( 76' Parolo), Lulic; Correa, Immobile ( 85' Cataldi). A disp.: Proto, Guerrieri, Bastos, Silva, Vavro, Jony, Anderson. All. Inzaghi.

JUVENTUS(4-3-1-2): Szczesny; Cuadrado, Bonucci, De Ligt, Alex Sandro; Bentancur ( 40’ Can), Pjanic, Matuidi; Bernardesch ( 71' Danilo)i; Dybala ( 79' Higuain), Ronaldo. A disp.:Buffon, Pisoglio, Damiral, Rugani, Danilo, De Sciglio, Can, Rabiot, Portanova, Pjaca, Higuain. All. Sarri.

Marcatori: 25’ Ronaldo (J), 46’ Luiz Felipe (L), 74’ Milinkovic (L), 95’ Caicedo (L)

Arbitro: Fabbri sez. di Ravenna

Ammoniti: 6’ Luis Alberto (L), 11’ Pjanic (J), 39’ Dybala (J), 63’ Lazzari (L), 68’ Cuadrado (J), 77’ Szczesny(J), 86’Leiva (L), 95’ Caicedo(L)

Espulsi: 70’ Cuadrado (J)