Calciomercato Milan, da Suso a Piatek: i bocciati finiscono sul mercato, pronta la rivoluzione!

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:42

In bilico anche il futuro di Paquetà, Kessie e Calabria. Attenzione a Donnarumma e Romagnoli

CALCIOMERCATO MILAN SUSO PIATEK DONNARUMMA / Il Milan cade nuovamente: ieri all'Olimpico la squadra rossonera è stata battuta per 2-1 dalla Roma di Paulo Fonseca e ora la classifica diventa preoccupante, visto che la zona retrocessione è lontana solo 3 punti. Un avvio di stagione sicuramente deludente per il 'Diavolo', che ha deciso di affidare la panchina a Pioli dopo l'esonero di Giampaolo. Al momento però non si vedono grandi miglioramenti. Tutte le news di calciomercato e non solo: Clicca Qui!

Le prestazioni negative dei singoli impongono anche delle dovute riflessioni in chiave mercato. A partire da Suso: il rapporto tra la tifoseria rossonera e lo spagnolo è ai minimi storici, sui social è spopolato anche l'hashtag #Susoout e l'ex Liverpool potrebbe fare le valigie già a gennaio. La Fiorentina sogna il grande colpo, il Siviglia potrebbe tornare alla carica ma attenzione anche alla Premier League. In Inghilterra potrebbe finire anche Franck Kessié, ha fatto sicuramente rumore la doppia esclusione di Piatek dal 1' contro Lecce e Roma: sono già iniziate le prime voci di mercato con Chelsea e Barcellona molto interessate all'attaccante polacco. Futuro in bilico anche per Davide Calabria, autore ieri di un errore grossolano che ha aperto la strada al 2-1 targato Zaniolo, e di Paquetà che non riesce proprio ad ingranare e a trascinare il Milan in questo avvio di stagione.

Ma non solo perché in caso di mancata qualificazione in Champions League, il Milan potrebbe essere costretta a fare delle importanti cessioni per sistemare il bilancio e a perdere due pedine fondamentali come Donnarumma e Romagnoli, sicuramente tra le note più positive di questo inizio di stagione. I due si stanno confermando ad altissimi livelli nonostante i risultati ottenuti dalla squadra e potrebbero decidere di cambiare aria per giocare la Champions.