Juventus-Spal, Sarri: “Per lo scudetto è dura. Inter? Mai vista”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:27

Il tecnico bianconero dopo la vittoria contro la squadra di Semplici

SARRI INTERVISTA JUVENTUS SPAL / Al termine della sfida contro la Spal vinta per 2-0, l'allenatore della Juventus Maurizio Sarri ha commentato il match. Il tecnico toscano ha mostrato tutta la sua soddisfazione soprattutto per il secondo tempo e i giocatori entrati dalla panchina. Ecco le sue parole a 'Sky Sport': “C'è stata qualche difficoltà a trovare il giusto ritmo nella parte iniziale della partita, loro si chiudevano bene. L’inizio è la parte più difficile, poi abbiamo fatto bene nella ripresa creando molto e concedendo poco. Un buona prestazione, sono contento di Matuidi in quel ruolo inedito. Poi sono contento anche degli ingressi dalla panchina, molto determinati.

Per le ultime notizie sul calciomercato—> clicca qui!

Ha fatto anche un po’ di rotazione.
E’ importante, così come lo è che Emre Can – dopo una grande delusione – sia entrato con quella determinazione. E’ un giocatore che si può ritrovare e ci può tornare utile.

Secondo tempo di grande qualità, soprattutto grazie al recupero palla.
Abbiamo avuto difficoltà all'inizio nel prendere i loro difensori, in particolare col centrale. Il movimento di riconquista è diventato più facile, era più una questione di ritmo della palla, c'era poco movimento senza palla.

Su Pjanic.
Gli ho detto che gli mancano ancora 25 tocchi per arrivare a 150 come ci eravamo promessi. Nelle ultime partite sta verticalizzando molto di più, poi come calcia ce l'ha per natura.

Su Dybala.
Dybala ci dà tante soluzioni, poi anche Cristiano oggi ha fatto una partita vivace con tante palle gol. Abbiamo due attaccanti vivi, anzi tre perché sta bene anche Higuain. Chiunque scelgo ho risposte importanti.

Sull'Inter di Conte.
Non saprei. In questa stagione l'Inter non l'ho ancora vista, stiamo giocando spesso noi e quindi mi sto concentrando su quello. Così come oggi vedremo un paio di partire del Leverkusen e poi andremo a cena. Parlerei senza cognizione di causa, leggo che stanno facendo bene ma non avevo dubbi vista la levatura dei giocatori e dell'allenatore. Quest'anno il campionato è più difficile e combattuto.

Maurizio Sarri ha parlato poi anche in conferenza stampa.

“Per la prima volta abbiamo dato prova di solidità difensiva. L'impiego di Buffon era previsto nelle rotazioni, che purtroppo non possiamo permetterci in altri ruoli”.

C'è però abbondanza in attacco nel ruolo di punta.
In questo modo, in futuro, può riposare anche Ronaldo visto che forse gioca eccessivamente anche per via degli impegni in Nazionale. Dybala è brillante e frizzante, si diverte e fa divertire chi lo guarda”.

Su Emre Can.
È entrato con determinazione, sta smaltendo la delusione della Champions dove mi prendo la responsabilità di averlo lasciato fuori. In campionato, un giocatore così, ci può fare molto comodo”.