Palermo, i giocatori: “Niente stipendi, pronti a tutelarci”. E Ferrero…

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:58

Il presidente della Sampdoria ammette: “Amo Palermo, sono in attesa di ulteriori sviluppi”

PALERMO ISCRIZIONE SERIE B GIOCATORI FERRERO / Palermo sempre più nel caos dopo la mancata iscrizione al prossimo campionato di Serie B. In un comunicato congiunto i giocatori rosanero hanno infatti denunciato: “Nella giornata di oggi nemmeno a noi giocatori è stato riconosciuto il diritto al lavoro: il pagamento dei nostri stipendi è saltato e i bonifici mai arrivati; il tutto corredato da conferenze stampa dove sono stati esibiti documenti che poi non hanno trovato riscontro nei fatti e durante le quali chi ha messo in piedi questa situazione ha perso definitivamente la propria credibilità. Due mesi di promesse mai mantenute e di obiettivi programmatici mai raggiunti”.

I calciatori hanno poi proseguito: “Da oggi noi giocatori useremo ogni sede opportuna per tutelarci e per ricevere ciò che è nel nostro diritto. Faremo in modo che Arkus network e i soggetti ad essa legati non possano più in futuro avere la possibilità di far rivivere ciò che stiamo passando noi ad altre persone, che siano essi sportivi, vacanzieri o persone comuni. Noi calciatori del Palermo vogliamo dimostrare la nostra vicinanza nei confronti di tutti i dipendenti che hanno dato l'anima per la propria squadra e che da oggi si ritrovano senza un lavoro. Dipendenti amministrativi, magazzinieri, giardinieri ed ogni persona che ha permesso al Palermo calcio di esistere”.

Nel frattempo, a 'forzapalermo.it' il presidente della Sampdoria Massimo Ferrero ha confermato il proprio interesse nei confronti della società rosanero: “Io amo realmente Palermo. Sono legato a quella meravigliosa città, soprattutto per motivi professionali. Se davvero sono interessato al Palermo? Si faccia una domanda e si dia una risposta. Sono in attesa di ulteriori sviluppi”.