Real Madrid, che figuraccia: sconfitta interna col Girona, addio alla Liga

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:13

I blancos cadono al Bernabeu e salutano definitivamente la corsa al titolo: ora il Barça è a +9

REAL MADRID GIRONA / L'effetto Solari si è bruscamente esaurito per il Real Madrid, almeno nella Liga: dopo la sofferta quanto fondamentale vittoria in Champions League con l'Ajax, i blancos sono clamorosamente caduti al Bernabeu col Girona, un avversario che non vinceva da tre mesi nel campionato spagnolo. E dire che i merengues erano passati in vantaggio con Casemiro, autore di un colpo di testa alla Ramos al 24esimo. Dopo un primo tempo equilibrato, Solari ha inserito dalla panchina Vinicius e Bale per chiudere la sfida, ma l'eccesso di sicurezza blanco è costato carissimo.

L'ex Reggina Stuani, su rigore, ha firmato il pari al 64' e, dieci minuti dopo, Portu ha colpito la traversa prima di sfruttare un altro errore di Courtois per il definitivo 1-2. Il Madrid, tornato ad essere irriconoscibile, non è riuscito nemmeno a spaventare i suoi avversari con un assalto finale, ulteriormente indebolito dall'espulsione di Ramos per doppia ammonizione.

La sconfitta interna è un macigno sulle ambizioni madridiste: nonostante il Clasico al Bernabeu del prossimo due marzo resti un’enorme occasione, i nove punti del Barcellona sono un margine troppo ampio per continuare a sognare. E davanti, meglio non dimenticarsene, c’è anche l’Atletico, ora secondo in classifica.