PAGELLE E TABELLINO DI SPAL-FIORENTINA: Veretout decisivo, Felipe rovina tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44

Voti e giudizi della gara valida per la 24esima giornata di Serie A

PAGELLE E TABELLINO SPAL-FIORENTINA/ Un primo tempo vivace, che ai punti premia la Fiorentina, ma che si chiude con il risultato di 1-1 frutto dei gol di Petagna e del pareggio di Edimilson Fernandes. Poi la partita si infiamma nella ripresa, con il temporaneo 2-1 firmato da Valoti, ma annullato al Var subito dopo a causa di un contatto precedente tra Felipe e Chiesa in area biancoazzurra. Pairetto decide per l'annullamento del gol e per il rigore a beneficio dei viola, realizzato dal solito Veretout. Sugli spalti solo fischi e scoppia la polemica. La Fiorentina dilaga, grazie alla perla di un rabbioso Simeone, partito dalla panchina, e di un Gerson tuttofare. 

 

SPAL

Viviano 6 – Ne incassa quattro, ma è incolpevole su tutti i gol. Para quello che può.

Felipe 5 – Il pasticcio vero lo combina quando atterra in area di rigore Chiesa, episodio che decreta il calcio di rigore realizzato da Veretout e assegnato al Var non senza polemiche. Dall'86' Floccari s.v.

Bonifazi 6 – Il migliore dei suoi nel reparto arretrato. Gara tosta anche per lui, che non è nemmeno al 100%, ma che riesce a gestire con intelligenza.

Cionek 5,5 – Fa il suo senza errori grossolani, ma va in difficoltà anche lui quando puntato. 

Valoti 5,5 – Passa da possibile eroe di giornata, col gol del possibile vantaggio poi annullato dal Var, all'erroraccio che consente a Gerson di siglare il gol del poker. Ma a quel punto della gara l'errore non si rivela certamente decisivo.

Valdifiori 5 – Non riesce ad imbeccare un filtrante, nè a velocizzare il gioco. I tempi di Empoli sembrano tremendamente lontani. Dal 46' Schiattarella 5,5 – Ci mette più sostanza a centrocampo, ma soffre anche lui le giocate in velocità dei viola. Ammonito.

Kurtic 5 – Potrebbe gestire molto meglio i palloni che gioca sulla trequarti viola. E invece molte volte si concludono con un nulla di fatto le sue sortite offensive. Confusionario. Non basta la bella conclusione quasi a botta sicura che costringe Lafont al mezzo miracolo. 

Lazzari s.v. – Sfortunato, si ferma per uno strappo appena 9' dopo il calcio d'inizio. Dal 12' Murgia 5,5 – Nel giro di pochi minuti commette subito due falli. Ad ogni modo non riesce a fornire un contributo significativo negli inserimenti.

Fares 5,5 – Tanta corsa, ma anche poca concretezza. Soffre qualcosina in fase difensiva.

Antenucci 5 – Sembra eclissato dal gioco dei compagni, troppo nascosto fra le maglie dei difensori della Fiorentina. Mai pericoloso.

Petagna 6,5 – Il migliore dei suoi, e non solo per il gol. Gioca sempre bene il pallone, difendendolo per i compagni che arrivano a supporto.

All. Semplici 6 – La sua Spal non vince, ma non delude nemmeno. La sua squadra ci prova giocandosi le sue carte, ma l'episodio Var capovolge le carte in tavola causando un contraccolpo psicologico non indifferente, tuttavia decretando un rigore sacrosanto ai viola. Uno scivolone pesante nel passivo finale.

 

FIORENTINA

Lafont 6 – Coi piedi deve migliorare ancora molto. Nei riflessi però è simile a un gatto: sempre vigile e reattivo. Riesce ad evitare il gol del pareggio di Kurtic, ma non può nulla sulla ribattuta di Petagna. 

Ceccherini 6 – Fa il suo e lo fa bene, soprattutto in fase difensiva. Pioli però gli preferisce la maggiore spinta di Laurini. Dal 46' Laurini 5,5 – Delude un po', soprattutto in fase offensiva. Le sovrapposizioni latitano.

Milenkovic 6 – Qualche piccola sbavatura non intacca una buona prestazione generale.

Hugo 6 – Un po' in affanno rispetto a Milenkovic, ma con esperienza riesce sempre a metterci una toppa.

Biraghi 6 – Suo l'errore maggiore sul pareggio di Petagna, ma si fa perdonare poco dopo rimanendo lucido nonostane lo spazio coperto e servendo all'accorrente Edimilson il pallone del pareggio.

Benassi 6 – Autore di una buona prova, fra inserimenti e sostanza a centrocampo. Un po' a sorpresa la sua sostituzione, anche perchè i suoi compagni di reparto sono entrambi ammoniti. Dal 72' Simeone 7 – Una voglia di segnare esplosiva, che lo porta a cavalcare come una furia il campo, lanciato da Veretout. Davanti a Viviano non si fa pregare scagliando in rete un bolide. 

Veretout 7,5 – Sul dischetto ci va sempre lui, anche se il pallone scoppia di polemiche e trasuda tre punti fondamentali per la corsa all'Europa. E non sbaglia. Poi serve a Simeone il pallone che l'argentino trasforma in un fantastico gol. Gioca da metronomo, senza sbagliare nulla e gestendo bene ogni pallone.

Edimilson Fernandes 7 – Sostanza, corsa, qualità. E soprattutto un bolide che sancisce il momentaneo 1-1. Dall'82' Dabo s.v.

Chiesa 6,5 – Non segna, ma fa segnare. Guadagnando il rigore del sorpasso firmato Veretout, ma soprattuto rendendosi sempre un potenziale pericolo.

Muriel 5,5 – Nel primo tempo è clamorosa la traversa colpita su assist di Biraghi. Ma più che sfortuna c'è qualche responsabilità di troppo da parte sua. Nella ripresa si sveglia per lo più nel finale di gara.

Gerson 7 – Un gol che conta poco per il risultato finale, ma frutto di determinazione e costanza, che racchiude un po' la sua partita. Gioca sia nel tridente offensivo che a centrocampo, quando la viola deve inseguire il gol del sorpasso. Sempre facendo bene.

All. Pioli 7 – Il coraggio di cambiare quando serve, dando una scossa importante alla squadra passando dal 4-3-3 allo spregiudicato 4-2-3-1. Ne derivano – polemiche sulla tempestività dell'utilizzo del Var a parte – tre gol e un 4-1 finale determinante per le ambizioni viola.

 

Arbitro: Pairetto 5,5 – Il trambusto si verifica subito dopo il momentaneo 2-1 firmato da Valoti. Dopo qualche secondo annulla tutta, dopo aver visionato al Var le immagini risalenti ad una precedente azione che mette in evidenza il contatto tra Felipe e Chiesa, decretando un sacrosanto rigore alla Fiorentina. Le polemiche tuttavia non si placano, anzi. Problemi di tempestività. Se ne parlerà parecchio.

 

TABELLINO

Spal-Fiorentina 1-4

Spal (3-5-2): Viviano; Felipe (dall'86' Floccari), Bonifazi, Cionek; Valoti, Valdifiori (dal 46' Schiattarella), Kurtic, Lazzari (dal 12' Murgia), Fares; Antenucci, Petagna. A disp.: Vicari, Costa, Simic, Dickmann, Regini, Spina, Paloschi, Poluzzi, Gomis. All. Semplici.

Fiorentina (4-3-3): Lafont; Ceccherini (dal 46' Laurini), Milenkovic, Hugo, Biraghi; Benassi (dal 72' Simeone), Veretout, Edimilson Fernandes (dall'82' Dabo); Chiesa, Muriel, Gerson. A disp.: Hancko, Pjaca, Norgaard, Graiciar, Brancolini, Terracciano. All. Pioli.

Marcatori: 36' Petagna (S), 44' Edimilson Fernandes (F), 79' Veretout (rig.) (F), 80' Simeone (F), 88' Gerson (F)

Arbitro: Luca Pairetto (Sez. di Nichelino)

Ammoniti: 8' Edimilson Fernandes (F), 25' Veretout (F), 35' Biraghi (F), 39' Fares (S), 41' Cionek (S), 55' Milenkovic (F), 78' Schiattarella (S)

Espulsi: