Juventus-Bologna, Allegri: “Tre punti obbligatori. Giocano Ronaldo, Perin e Dybala “

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:01

Il tecnico bianconero alla vigilia della sfida di Torino contro i rossoblù

DIRETTA JUVENTUS BOLOGNA ALLEGRI / Imbattuta in queste prime cinque giornate di campionato, la Juventus di Massimiliano Allegri cerca la sesta vittoria domani contro il Bologna. Il tecnico toscano parlerà in conferenza stampa da Vinovo. Segui la diretta su Calciomercato.it.

RONALDO – “Sicuramente domani giocherà. Come lo gestiremo? Vedremo, contro lo Young Boys non ci sarà, per cui in campionato potrà essere a piena disposizione”.

FROSINONE – “Ci sono partite di campionato dove tutto dipende dall'esito della gara stessa. A Frosinone la squadra è stata molto lucida nella ripresa, portando palla vicino alla loro area, con vantaggi di poter creare occasioni”.

CENTROCAMPO – “Bentancur avrà possibilità di giocare, deve però credere in quelle che sono le sue possibilità. Deve fare qualche gol e qualche assist, solo se riuscirà a sbloccarsi più liberamente riuscirà a migliorare. Rientrerà poi Matuidi e devo scegliere uno tra Pjanic ed Emre Can”.

FORMAZIONE – “Oltre a Ronaldo giocherà Perin. Chiellini riposerà, il dubbio è su Alex Sandro. Se non gioca lui allora Cancelo giocherà a sinistra e Cuadrado a destra. Domani gioca Dybala. Kean dal primo minuto? E' una possibilità, visto che è un giocatore della Juventus a tutti gli effetti. Barzagli? E' completamente recuperato e potrebbe giocare”.

BOLOGNA – “Domani dobbiamo vincere, vogliamo arrivare allo scontro diretto contro il Napoli in vantaggio di tre punti. Sarà una partita difficile, Inzaghi è molto bravo e il Bologna è una squadra che sa soffrire e sa ripartire”.

SPINAZZOLA – “Sta recuperando bene. Ci hanno dato l'ok per inserirlo in squadra”.

PREMIO A MAROTTA E VOTO DI MESSI – “Ieri è stata una bella giornata, ma purtroppo non siamo riusciti ad andare per la partita ravvicinata. Bisogna fare i complimenti a Marotta per il premio ricevuto. Messi mi ha votato? Lo so ora, mi fa piacere”.

BERNARDESCHI – “E' cresciuto molto. I meriti sono solo suoi perché dal suo arrivo ha capito che per stare in una grande squadra doveva migliroare sotto tutti gli aspetti”.

GOL NELLA RIPRESA – “Penso sia un aspetto importante per l'andamento della stagione, perché quando gli altri cominciano a calare la squadra cresce: è chiaro che ha più possibilità di fare gol”.