Napoli, Hamsik: “Ho tre anni di contratto, felice di lavorare con Ancelotti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:38

Lo slovacco ha parlato del suo futuro dal ritiro della Nazionale

NAPOLI HAMSIK / Il prossimo Napoli potrebbe essere il primo senza Marek Hamsik dal ritorno in Serie A: lo slovacco ha ammesso di essere attratto dalle sirene cinesi e dalla possibilità di intraprendere una nuova avventura. Voglia di novità che però potrebbe essere frenata dalle richieste di De Laurentiis (“non faccio sconti” ha dichiarato il presidente) e dall'arrivo in panchina di Carlo Ancelotti: “Ci siamo già sentiti per telefono, è un allenatore che ha vinto più di 20 trofei – ha affermato il capitano azzurro ai media slovacchi -: sarebbe un onore lavorare con un allenatore del genere. Ha una mentalità vincente e introdurrà qualcora di nuovo nel club. Non ho chiesto la cessione: sono ancora un giocatore del Napoli e ho tre anni di contratto con il club”. 

Se il futuro è ancora da scrivere, il recente passato si fa ancor sentire: “Con Sarri abbiamo lavorato benissimo, forse c'è un punto dove non si può dare di più. Ma non bisogna dimenticare il grande lavoro fatto, ma di solito nelle grandi squadre dopo tre anni gli allenatori spesso cambiano. De Laurentiis ha portato un grande tecnico. Abbiamo fatto 91 punti senza vincere lo Scudetto, è la prima volta che succede e possiamo essere orgogliosi di quanto fatto”.